-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 6 settembre 2018

Ftse Mib e Dax: il punto tecnico Candle Model

Un arretramento, quello del Ftse Mib in agosto, che ha sfiorato la percentuale a doppia cifra, denotando una debolezza relativa che a tratti si è manifestata impassibile ai temporanei spunti di recupero che gli altri indici europei sono stati in grado di organizzare.
Un eccessivo compiacimento sul destino di debolezza del listino italiano ha finito tuttavia per favorirne la capacità di reazione, abbozzando addirittura una maggiore forza relativa (rispetto a Dax ed Eurostoxx 50, ad esempio) nella parte di settimana già trascorsa; nuove evidenze rilevate nel quadro giornaliero del Ftse Mib contribuiscono tuttavia a rimescolare nuovamente le carte dello scenario operativo, licenziando il surplus di forza relativa del Ftse Mib ha di recente ostentato, rispetto agli altri principali indici europei.

Quadro giornaliero

E’ stata la tenuta del minimo del 17 agosto (a 20236) ad agevolare il ritorno in ipotesi operativa rialzista, lunedì 3/9.
Nell’aggiornamento di inizio settimana la segnalazione del monitoraggio in corso (sulle chiusure di candela a 4 ore), per scrutare l’entrata o meno in servizio della configurazione di StopTrend rialzista che  il nuovo ingresso in debolezza nell’area grafica tra 20200 e 20400 è andato infine ad organizzare, in maniera esecutiva dalle 13:00 di lunedì 3 settembre, da 20400, con stop in area 20230.
Ma è la dinamica della seduta di ieri (5/9) ad interrompere a questo punto tale segnale rialzista di breve, con la presa d’atto di un ritorno in Trend/segnale operativo debole, dalla chiusura di ieri (5/9), a 20581, con annessa promessa di ritorno in indicazione operativa rialzista appena sopra 20880.
Con una portata tutta da decifrare, magari intervallata da una seduta odierna relativamente positiva (che sminerebbe la funzione dicotomica ora attribuita a 20230, per il Trend/segnale giornaliero), la comparsa della configurazione di InverTrend di debolezza a questo punto rimuove l’ipotesi rialzista di breve, con promessa di suo ripristino solo sopra area 20880.
Indice FTSE MIB: grafico giornaliero, Trend/segnale in corso − fonte grafico: Visual Trader

Quadro settimanale

In maniera similare al quadro giornaliero, il riavvio di corrente settimana ha proposto un monitoraggio per la possibile revisione anche dell’indirizzo operativo collegato al quadro settimanale (già ribassista da venerdì 3 agosto, da 21585), anche in questo caso per un potenziale Modello di positività attesa, uno StopTrend, per il quale si è aperta una osservazione sulle singole chiusure di seduta a partire da lunedì 3 settembre, alla ricerca di quella “congrua” chiusura di seduta che potesse mandare in servizio l’ipotesi rialzista di calibro settimanale.
Orbene, non sufficiente la tonicità di seduta di lunedì 3 settembre, quella aggiuntiva di martedì 4 invece è riuscita ad offrire lo spunto sufficiente per il subentro dell’ipotesi rialzista anche nel quadro settimanale, da 20600, coadiuvato da stop (e conseguente ripristino dell’ipotesi operativa ribassista) con il ripiego sotto area 20200.
Va tenuto in considerazione che quello affiorato martedì in chiusura di seduta è un segnale di positività settimanale che nasce vulnerabile, per la fisionomia della configurazione che ne è all’origine, che trova quindi concreto supporto di affidabilità con una evidenza del quadro giornaliero (la scala grafica sottostante) che sia dello stesso avviso operativo, ovvero rialzista, da cui la particolare cautela, per converso, nelle fasi in cui il solo segnale settimanale resti di avviso rialzista, con i contigui segnali mensile e giornaliero con sguardo operativo ribassista.
Indice FTSE MIB: grafico settimanale,  Trend/segnale in corso  − fonte grafico: Visual Trader

Quadro mensile

L’affondo di agosto ha riportato indice Ftse Mib al test dell’ultimo livello dinamico del quadro mensile, in transito a 20220.
Considerando che dal dicembre del 2016 l’indice ha pennellato candele solo sopra tale livello dinamico, ben  si comprende la valenza che a questo punto assume la tenuta o meno di tale livello, in chiusura di mese.
L’ultimo aggiornamento del Trend/segnale mensile del Ftse Mib risale al 10 agosto, quando la violazione in debolezza di 21100 ha ripristinato l’indicazione operativa ribassista in quadro strategico/mensile.
Come commentato anche nella video-analisi di lunedì 3 settembre, la fase di test del supporto dinamico di periodo suggerisce di raccogliere le evidenze dell’appena revisionato Trend/segnale settimanale per sospendere temporaneamente le velleità ribassiste attese nel quadro mensile, salvo riattivare l’indicazione operativa ribassista appena sotto area 20200.

DAX

Nel quadro tecnico del Dax l’evento di maggior rilievo rispetto alle notazioni tecniche riportate nella video-analisi di inizio settimana è da considerarsi nella violazione del minimo di area 12100, che sorreggeva l’ipotesi di positività settimanale.
Il fatto è che solo il quadro settimanale si era incaricato  - nell’ultima parte di agosto - di proporre uno scenario di recupero, mentre sia il più ampio quadro (quello strategico/mensile, dal 3 agosto) che quello giornaliero, (dal 30 agosto, da ultimo) perorano uno scenario ribassista.
Procediamo dunque nella ricognizione della segnaletica operativa elaborata sulle diverse scale grafiche qui osservate con l’approccio Candle Model.

Quadro mensile

La candela mensile rilasciata dal mese di agosto, di arretramento, non cambia l’orientamento del Trend/segnale mensile relativamente ribassista, già revisionato in tale dai 12615 punti di venerdì 3 agosto (in video-analisi di lunedì 6 agosto).

Quello che è stato aggiornato all’inizio di questa settimana è il livello che, se intercettato al rialzo, riproporrebbe l’indicazione strategico/mensile rialzista per il Dax: dal precedente 13205 tale livello di revisione è stato avvicinato a 12890.
Indice DAX: grafico mensile,  Trend/segnale in corso  − fonte grafico: Visual Trader

Quadro settimanale

In merito al quadro tattico/settimanale del Dax, ricavato dall’osservazione Candle Model della rappresentazione con candele settimanali dell’indice tedesco, lunedì 20 agosto a 12331 è stata aperta una ipotesi rialzista che è rientrata nella seduta di ieri (5/9) con la intervenuta violazione in debolezza di 12100.

Di conseguenza il Trend/segnale tattico settimanale volge relativamente debole, a questo punto, con suo stop annesso posto a 12600 punti indice.
La riapertura dello scenario di positività attesa passa per una capacità di recupero - per questa settimana - che si spinga quanto meno sopra area 12210.

Quadro giornaliero

Rispetto all’aggiornamento operativo in video-analisi di inizio settimana, non vi sono invece al momento novità interpretative nel quadro giornaliero del Dax, che conferma censito un Trend/segnale in orientamento operativo ribassista dalla prima frazione di giovedì 30 agosto, in esecutività di un Modello di OuTrend ribassista che la combinazione delle candele di sedute 28 e 29 agosto hanno concorso a configurare.
Quello che si aggiorna con la seduta di ieri (5/9) è il livello protettivo dell’ipotesi ribassista, che si avvicina a 12405 dal precedente 12600.
Autore: Giacomo Moglie Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.