-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 18 settembre 2018

Borse: miracolo a Milano

 
Ullallà! Mentre tutte le altre Piazze borsistiche fanno segnare ribassi, la nostra Piazza Affari sale, sale, sale e guadagna più di un punto percentuale. Ecco quindi che il mercato riscopre la Borsa italiana spingendo il suo indice di riferimento a superare quota 21.000 punti.
Appena sotto la linea della parità Londra e Parigi, mentre Francoforte lascia sul terreno due decimi di punto percentuale. Partita in rosso anche Wall Street, con un calo decisamente più accentuato per il Nasdaq (Francoforte: 813516 - notizie) .
E va sottolineato che l’exploit del nostro indice principale non si deve al boom di un singolo titolo, ben 33 dei 40 titoli che compongono il Ftse Mib (+1,08%), infatti, hanno concluso la giornata con un guadagno.
Ma partiamo dal fondo.
Maglia nera a Stmicroelectronics (Amsterdam: ST8.AS - notizie) (-1,77%) che dopo un paio di rimbalzi torna a scendere, il trend negativo, quindi, sembra non ne voglia sapere di invertire la rotta.
In calo anche Ferrari (Xetra: 30092157.DE - notizie) (-1,40%), Leonardo (-0,83%) e Recordati (-0,73%). Male il lusso: Moncler (-0,55%) e Salvatore Ferragamo (Londra: 0P52.L - notizie) (-0,53%), e qualche presa di profitto manda in rosso anche Campari (Milano: CPR.MI - notizie) (-0,20%).
Conclusi i segni meno concentriamo la nostra attenzione sulla parte alta della classifica.
Nuovo rimbalzo di Telecom (+4,01%) e questo potrebbe essere quello buono, dopo quattro mesi disastrosi il titolo ora potrebbe avere tutte le possibilità per mettere a segno almeno un parziale recupero.
Posto d’onore per Banco BPM (+3,60%) che torna sui massimi da un mese a questa parte, miglior titolo di un comparto che oggi si è ben comportato: Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) (+2,71%), Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) (+2,33%), Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) (+1.71%), Bper Banca (+1,23%) e Ubi Banca (Amsterdam: UF8.AS - notizie) (+1,08%).
Terzo gradino del podio per Mediaset (Amsterdam: MA8.AS - notizie) (+2,90%), anche per il titolo del Biscione potrebbe essere arrivato il momento del riscatto, tuttavia da tempo noi sottolineiamo che il comparto “media” deve essere sottopesato.
Rimane solo ai piedi del podio, ma conferma tutto quel che di buono ha fatto vedere negli ultimi cinque mesi Saipem (EUREX: 577305.EX - notizie) (+2,78%) che conclude su quota 4,80 euro. E’ ovvio che l’obiettivo dei cinque euro è alla portata, ma, il trend rialzista in atto potrebbe poi non fermarsi lì.
Guadagnano oltre due punti percentuali anche Cnh Industrial (+2,78%) che al momento sta consolidando quota 10 euro, Atlantia (EUREX: 1683373.EX - notizie) (+2,64%) che potrebbe avere ancora margini di risalita e UnipolSai (Amsterdam: UQ8.AS - notizie) (+2,40%) che può tornare su livelli che non toccava da oltre sei anni.
L’unica nota stonata della giornata il ritorno in area 1,17 dell’euro nei confronti del dollaro, per le nostre imprese che competono sui mercati internazionali un tasso di cambio assolutamente penalizzante.
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.