-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 20 settembre 2018

Bond News: Euromacro


Diverse le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.
Nel Regno Unito l'ONS ha annunciato che il volume destagionalizzato delle vendite al dettaglio ha evidenziato nel mese di agosto un incremento dello 0,3% su base mensile, risultando superiore alle attese degli analisti fissate su un indice pari a -0,1% ma inferiore alla rilevazione precedente pari al +0,9%.
Su base annuale le vendite hanno registrato una crescita pari al 3,3% in rallentamento dal +3,8% della rilevazione precedente (consensus +2,3%). L'indice (esclusa la benzina) e' aumentato dello 0,3% su base mensile (consensus -0,2%) dal +1,1% precedente. Su base annuale l'indice, esclusa la benzina, ha mostrato un incremento del 3,5% (aspettative +2,5% a/a), dal +4% della rilevazione precedente.
Nella seconda parte dell' anno e nel primo trimestre del 2019, la crescita economica dell' area euro e' attesa mantenere una dinamica congiunturale simile a quella registrata nel primo semestre 2018.

A dirlo è l' Istat in una nota dell' Euro-Zone economic outlook.Gli investimenti fissi lordi rappresenterebbero il principale fattore di sostegno, favorito dalle condizioni ancora favorevoli del mercato finanziario e dalle attese ancora positive, seppure con qualche segnale di indebolimento, sull' andamento dell' economia.Nel periodo di previsione l' inflazione annua e' attesa attestarsi attorno al 2%, target fissato dalla Bce, sostenuta prevalentemente dagli aumenti dei prezzi dell' energia.

Il livello dell' inflazione core rimane contenuto.I rischi per l' attuale scenario previsto sono rappresentati dalle tensioni commerciali globali e dal rafforzamento delle crisi valutarie in corso in alcune economie dei paesi in via di sviluppo.
La Commissione Europea ha reso noto che il valore preliminare dell'Indice di Fiducia dei Consumatori in settembre è atteso in calo di2,9 punti da -1,9 punti di agosto, risultando inferiore alle attese fissate su un decremento di 2 punti.
Aste in Europa:
- La Spagna ha collocato un totale di 4,482 mld di euro titoli di Stato a medio-lungo termine.

Nel dettaglio i Bonos a 3 anni, assegnati per un importo di 1,056 mld di euro, hanno segnato un rendimento a -0,055% dal -0,132% dell'asta precedente. I Bonos a 5 anni, assegnati per un importo di 880,24 milioni di euro, hanno segnato un rendimento a +0,281% dal +0,208% dell'asta precedente, i Bonos a 10 anni con tasso all'1,501% dall'1,456% precedente.
La domanda totale ha superato l'offerta di 1,2,14 volte..
- In Francia l'Agenzia del Tesoro AFT ha collocato un totale di 8,882 mld in titoli a medio lungo termine. Nel dettaglio sono stati assegnati 3,221 mld di euro in OAT con scadenza febbraio 2021 (rendimento al -0,37% e bid to cover pari a 3,19 volte).

Inoltre sono stati collocati 3,197 mld di euro in titoli con scadenza marzo 2024 con rendimento allo 0,14% e bid to cover pari a 2,16. Sono poi stati collocati 1,076 mld di euro in titoli con scadenza a maggio 2026 allo 0,44% con rapporto di copertura pari a 3,62 volte. Stati assegnati 376 milioni di euro in OAT 2028 index linked con rendimento al -0,65% e bid to cover a 2,6.
Inoltre sono stati collocati 685 milioni di euro in titoli con scadenza luglio 2030 index linked con rendimento al -0,57% e bid to cover pari a 1,77. Infine sono stati assegnati 327 milioni di euro in OAT 2036 index linked con rendimento al -0,28% e bid to cover a 2,24.
- Il governo britannico ha collocato stamattina 2,750 mld di sterline di titoli Gilt 2028 con rendimento medio all'1,596%, in crescita rispetto a quello dell'asta precedente pari all'1,458%.

Il bid-to-cover è stato di 1,92 volte. La 'tail' si è attestata a 0,2 basis point.
In calo i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 614,441 miliardi di euro, dai 658,355 miliardi della lettura precedente.
Scendono a 30 milioni di euro i prestiti marginali da 119 milioni di euro precedenti.
Spread BTP/Bund a 223 punti base nel pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta al 2,70%.
In moderato recupero i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future di dicembre sale a 158,73 punti (+0,07%) ed il Bobl future si attesta a 130,77 punti (+0,02%).
(CC - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.