-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 18 settembre 2018

Bond News: Euromacro


Poche le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.
In Italia l'Istat rende noto che nel mese di luglio si stima che il fatturato dell'industria diminuisca su base congiunturale dell'1,0%, confermando una tendenza negativa già registrata nel mese precedente (-0,3%); nella media degli ultimi tre mesi, l'indice complessivo cresce tuttavia dell'1,4% sui tre mesi precedenti.Anche gli ordinativi registrano una riduzione congiunturale (-2,3%), che segue la flessione del mese precedente (-1,5%).

Nella media degli ultimi tre mesi sui tre mesi precedenti si registra, invece, un incremento pari all'1,1%.La dinamica congiunturale del fatturato riflette l'andamento negativo sia del mercato interno (-1,4%) sia, in misura meno accentuata, di quello estero (-0.4%). Anche per gli ordinativi la flessione congiunturale è più rilevante per le commesse raccolte sul mercato interno (-2,5%) rispetto a quelle provenienti dal mercato estero (-1,9%).Gli indici destagionalizzati del fatturato segnano diminuzioni congiunturali in tutti i raggruppamenti principali di industrie; la variazione negativa più marcata si rileva per l'energia (-3,1%).Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 22 contro i 21 di luglio 2017), il fatturato totale cresce in termini tendenziali del 2,9%, con incrementi del 2,5% sul mercato interno e del 3,8% su quello estero.Nel comparto manufatturiero i settori che registrano le variazioni tendenziali più rilevanti sono quelli dei prodotti di elettronica (+14,7%) e dei prodotti farmaceutici (+12,1%), mentre il settore dei mezzi di trasporto mostra la flessione maggiore (-3,0%).

L'indice grezzo degli ordinativi segna un aumento tendenziale del 2,8%, con un incremento maggiore per il mercato interno (+4,0%) rispetto a quanto rilevato per il mercato estero (+1,0%). Il settore che registra la maggiore crescita tendenziale è quello dei prodotti farmaceutici (+16,3%), mentre diminuzioni si rilevano nella metallurgia (-4,7%) e nel settore tessile e dell'abbigliamento (-0,6%).
Aste in Francia:
- Collocate Letras a 3 e 9 mesi.
Nell'asta di questa mattina il Tesoro spagnolo ha collocato titoli per un totale di 2,500 miliardi di euro. Le Letras a 3 mesi (530 milioni di euro) hanno segnato un rendimento marginale negativo pari allo 0,486% dal -0,515% dell'asta precedente. Le Letras a 9 mesi (1,470 milioni di euro) hanno segnato un rendimento negativo dello 0,386% dal -0,433% precedente.
  • Questa mattina la Germania ha collocato Schatz a due anni con scadenza settembre 2020 (ISIN: DE0001104735) per 3,102 miliardi di euro (oltre a 898 milioni di euro riservati a operazioni di mercato secondario) con un rendimento negativo dello 0,54% dal -0,61% dell'asta precedente.

    Le richieste sono state pari a 2,4 volte il quantitativo offerto.
In aumento i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 670,399 miliardi di euro, dai 662,114 miliardi della lettura precedente.
Salgono a 93 milioni di euro i prestiti marginali da 74 milioni di euro precedenti.
Spread BTP/Bund a 218 punti base nel pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta al 2,65%.
Deboli i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future di dicembre scende a 158,92 punti (-0,06%) ed il Bobl future si attesta a 130,82 punti (-0,04%).
(CC - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.