-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 25 settembre 2018

3 dividendi in crescita da comprare ora


I generosi rendimenti dei dividendi spesso sono un efficace make up per società che devono nascondere problemi. Ma ci sono eccezioni a ogni regola. Come suggeriscono gli esperti di The Motley Fool.

STORE Capital (NYSE: STOR)

Brian Feroldi suggerisce STORE Capital, se non altro per l'interesse dimostrato da un certo Warren Buffett il quale lo scorso anno ha preso posizione (10%) in un fondo di investimento immobiliare (REIT) poco noto, conosciuto come STORE Capital.

Il motivo? Probabilmente il modello di business considerato unico; il tutto si basa sulla raccolta di capitale da parte degli investitori e sul successivo impiego della liquidità per gli investimenti in proprietà che vengono poi affittate. Come da copione, successivamente, gli utili vengono restituiti agli investitori sotto forma di dividendi.
Cosa lo distingue dagli altri REIT? Il fatto che STORE acquista solo edifici commerciali indipendenti isolati dall'aumento delle vendite e-commerce (ristoranti, centri fitness, officine di riparazioni auto, cinema, ecc.), i contratti di affitto sono a lungo termine e le spese sono a carico dei locatari.

Inoltre questi sono obbligati a dimostrare sempre la possibilità di poter pagare l'affitto attraverso rendiconti finanziari. Risultato: il tasso di occupazione è del 99%. Da qui la certezza di un dividendo che, pur essendo al 4,3% è ampiamente sostenibile.

Cisco Systems (NASDAQ: CSCO)

Tim Green preferisce Cisco Systems, anche in virtù di un aumento delle azioni pari al 50% nell'ultimo anno e di entrate che sono tornate ad aumentare dopo due anni di calo.

A questo si aggiungano gli stimoli fiscali approvati lo scorso anno, che hanno permesso alla società di sfruttare un ampio ritorno di capitale. Attualmente si guarda con fiducia a un buybak da 25 miliardi di dollari. Il suo dividendo attualmente è al 2,7% non stellare ma sufficiente per battere l'S&P 500.
Se sul breve termine la guerra dei dazi Usa-Cina potrebbe dare qualche fastidio, sul lungo, invece, Cisco viene visto come un player interessante.

International Business Machines ( NYSE: IBM )

Anders Bylund punta su IBM, una società che non è più un dinosauro ma si sta trasformando in qualcosa di più agile.

Negli ultimi 12 anni, IBM ha spinto i suoi dividendi a crescere del 420% parallelamente a un +80% delle azioni ma nel frattempo è bene sottolineare che IBM utilizza meno del 50% del suo free cash flow per alimentare la politica dei dividendi con una cedola che attualmente è del 4,2%.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.