-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 29 agosto 2018

Powell ha Spinto Nuovamente le Azioni in una Bolla?

I verbali della Fed di luglio pubblicati la scorsa settimana hanno mostrato che i funzionari della Fed hanno indicato che le valutazioni delle azioni e di altre attività sono “elevate” mentre le condizioni di assunzione delle imprese sono “normali”. Se le azioni fossero “elevate” all’inizio di agosto, come sono adesso? “estremamente alte?”
Martedì, gli indici azionari statunitensi continuano a muoversi in rialzo. Il supporto dei mercati è vicino ai tassi di interesse storicamente bassi e alla crescita degli utili societari. Sì, nonostante i sette graduali innalzamenti dei tassi da dicembre 2015, i tassi di interesse sono bassi e ciò sta spingendo gli investitori verso le azioni perché sono ancora il miglior investimento.
Guardando la performance del mercato quest’anno, possiamo vedere che gli investitori sul mercato azionario non temono un rendimento del Tesoro a 10 anni al 3%. Pertanto, i rendimenti dovranno andare molto più su per incoraggiare gli investitori a tagliare le allocazioni in azioni per ottenere rendimenti migliori nel Tesoro.
Considerati i commenti del presidente della Fed Powell di venerdì, sembra che i tassi siano quasi neutrali secondo gli standard della banca centrale, quindi il decennale non dovrebbe aumentare molto al di sopra del 3% l’anno prossimo. Questa è una notizia, per gli investitori azionari, molto positiva.
Gli analisti concordano che l’annuncio di ieri dell’accordo commerciale tra Messico e Stati Uniti, combinato con i fattori precedentemente citati, ha contribuito a innescare l’aumento dei prezzi delle azioni. Alcuni affermano anche che i mercati stanno semplicemente acquisendo guadagni che avrebbero potuto avere all’inizio dell’anno, se non ci fossero stati i dazi imposti sul Messico.
Stanno anche dicendo che la disputa commerciale con la Cina sta aiutando a limitare i guadagni del mercato azionario. Sto facendo fatica a calcolare quanto business è andato perso a causa delle dispute commerciali con la Cina e l’Europa e del loro impatto sul mercato azionario. Ho sempre pensato che i mercati scontano eventi futuri. Quindi, dove siamo oggi riflette l’impatto delle controversie commerciali. Pertanto, devo concludere che una volta risolte queste limitazioni, questo mercato è pronto per una grande corsa.

Powell Potrebbe Inavvertitamente Spinto Nuovamente le Azioni in una Bolla

I verbali della Fed rilasciati la scorsa settimana hanno mostrato che i funzionari della Fed delle valutazioni delle azioni e di altri asset sono “elevate” mentre le condizioni di assunzione delle imprese sono “normali”, durante la riunione del 31 luglio- 1 agosto.
Da allora le azioni si sono mosse in ribasso e i redimenti del Tesoro anche essi sono peggiorati. Se le azioni fossero state elevate “elevate” all’inizio di agosto, allora cosa sono adesso? “estremamente alte?” E chi ha contribuito ad alimentare questa ondata, il presidente Powell. Sfortunatamente, dovremo aspettare fino a settembre per vedere se i responsabili delle politiche solleveranno le loro preoccupazioni sulle valutazioni del mercato azionario.
Inoltre, se i rendimenti stessero scendente, ciò potrebbe solo rendere i prestiti più attraenti per le società. Quindi il loro tasso di prestito potrebbe aumentare di conseguenza.
Non sono sicuro che Powell abbia anticipato questo risultato quando il suo tono suggeriva che la Fed si stava avvicinando alla neutralità. La mia unica paura come consapevole della creazione delle bolle è che Powell e i responsabili delle politiche cambino, in seguito, il tono e incoraggino aumenti più aggressivi dei tassi. Ciò potrebbe creare incertezza sulla politica e minacciare di trafiggere la bolla degli investimenti.

Rally di Recupero dell’Indice S&P 500 e Dow

All’inizio dell’anno, alla fine di gennaio e all’inizio di febbraio, l’indice S & P 500 e Dow hanno raggiunto i massimi. In quel momento, un cambiamento nel numero di potenziali innalzamenti dei tassi da parte della Fed passa da 2 a 3 a 4 aiutando a guidare la volatilità che ha alimentato il crollo dei prezzi.
La settimana scorsa, l’indice S & P 500 ha recuperato tutte le perdite precedenti e stamattina sta segnando un nuovo record. Il Dow ha ancora spazio per un rally prima di arrivare ad un nuovo record.
Quindi penso che sia sicuro dire che gli investitori hanno assorbito i primi due innalzamenti dei tassi e stanno mostrando i segni che hanno un prezzato i prossimi due. Data la precedente reazione alla notizia di ulteriori innalzamenti dei tassi, mi sembra che se la Fed pensasse che siamo in una situazione di una potenziale bolla, l’unico modo per impedire “l’esuberanza irrazionale” è quello di diventare più aggressivi con gli innalzamenti dei tassi. Questo sarà sicuramente un killer di rally.
This article was originally posted on FX Empire

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.