-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 30 agosto 2018

Piazza Affari: i titoli più importanti della giornata


I mercati italiani ed europei sono circondati da una serie di venti contrari e di incertezze diffuse.

La situazione a Piazza Affari  

Oltre alla pressione politica e alla questione dei rating che presto verranno pronunciati da Fitch e più tardi dalle altre società, Piazza Affari deve combattere ancora contro le incertezze sulle future decisioni in materia di finanza e bilancio, incertezze che sono alla base di un rialzo dei rendimenti sui Btp italiani che hanno raggiunto ormai la soglia del 3,25%, livello che non si vedeva da oltre 4 anni.

Alle 16.34 il listino perdeva l'1,2% con Brembo (2,16%), Saipem (1,4%) e Pirelli (0,6%) ai primi tre posti nella classifica dei migliori performer mentre Tenaris (-4%), Bper Banca (-3,13%) e TelecomItalia (-2,16%) in basso alla classifica.
Sotto pressione anche lo spread arrivato a 280 punti. Allargando la visuale all'intero panorama internazionale non si può ignorare il peggioramento della crisi argentina, una zavorra che non viene compensata dall'ottimismo che arriva invece sul fronte commerciale, con un possibile accordo Messico-Usa esteso anche al Canada.

Buenos Aires

Cosa sta succedendo a Buenos Aires? Il presidente Mauricio Macri ha chiesto al Fondo Monetario Internazionale di sbloccare in anticipo i fondi di emergenza del piano di aiuti.

Si tratta di una richiesta che ha evidenziato non solo le difficoltà economiche presenti nella nazione, afflitta da un'inflazione non più sotto controllo (il peso ha perso oltre il 40% da inizio anno e la banca centrale ha deciso di alzare i tassi al 60% dal precedente livello del 45%), ma ha anche aumentato i dubbi degli osservatori circa la possibilità di Buenos Aires di riuscire a riprendersi ma soprattutto a ripagare il debito venduto per raccogliere liquidità.

Un'ombra che si allarga sulla nazione sudamericana già spaventata per quanto sta avvenendo nel vicino Venezuela ormai avviato alla catastrofe finanziaria, alla fuga incontrollata dei capitali e della popolazione.

Tra Turchia e Ftse Mib

Ma non è il solo sudamerica a soffrire una crisi valutaria estremamente pericolosa: dalla'ltro lato del mondo, più vicino a noi, la Turchia soffre ancora con la sua lira. In particolare, a mettere pressione alla divisa, è la notizia di prossime dimissioni del vice governatore della banca centrale che renderebbero ancora più controllato l'istituto finanziario.
In tutto questo Wall Street, reduce da record storici continuati, ha registrato un rallentamento, complici anche i dati sulle richieste di disoccupazione.

Per quanto riguarda Piazza Affari, invece, i protagonisti sono Atlantia (-0,5% alle 16.19) in attesa del cda oltre a quello di Autostrade per l'Italia previsti per domani. Altro nome da ricordare è quello di Prysmian (+0,23% alle 16.20) con l'ok per alcuni progetti sui parchi eolici offshore in Francia.
Momento difficile per Tenaris in perdita a causa della crisi argentina, nazione in cui la società ha una forte presenza.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.