-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 27 agosto 2018

Piazza Affari: bassa visibilità. Procedere con molta cautela


La penultima settimana di agosto si è conclusa con una seduta positiva per le Borse europee che, dopo il calo della vigilia, hanno rivisto il segno più, terminando gli scambi in lieve rialzo. Il Ftse100 è salito dello 0,19%, preceduto dal Dax30 e dal Cac40 che si sono apprezzati rispettivamente dello 0,23% e dello 0,24%.
La maglia rosa è stata indossata questa volta da Piazza Affari che, dopo essere rimasta più indietro nelle sessioni precedenti, ha visto il Ftse Mib mettere a segno un rialzo dello 0,65% a 20.741 punti, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 20.774 e un minimo a 20.627 punti.
Positivo anche il bilancio settimanale visto che nelle ultime cinque sedute l'indice delle blue chips ha guadagnato l'1,6% rispetto al close del venerdì precedente.

Ftse Mib: un recupero destinato a durare?

Il Ftse Mib ha avviato la settimana in progresso, portando avanti il recupero partito dai nuovi minimi dell'anno segnati poco sopra i 20.200 punti.

Le quotazioni si sono spinte al test di area 20.800, da cui hanno ripiegato verso i 20.500 punti, salvo poi risalire la china e fermarsi a ridosso dei 20.750 punti.
La struttura del mercato si conferma ancora fragile e passibile di nuovi peggioramenti nel breve, visto che il recupero dai minimi è ancora da leggere nell'ottica di un semplice rimbalzo che di fatto non esclude la possibilità di nuove incursioni ribassiste.
Fino a quando il Ftse Mib si manterrà al di sotto di area 21.000 sarà reale il rischio di ripiegamenti che troveranno un primo sostegno sui 20.500 punti.

Al di sotto di tale soglia la discesa proseguirà in direzione dei minimi dell'anno poco sopra i 20.200 punti, rotti i quali sarà inevitabile un approdo sulla soglia psicologica di area 20.000.
Sarà importante la tenuta di questo sostegno per evitare approfondimenti anche veloci verso i 19.500 punti prima e in seguito in direzione di area 19.200/19.000 nella peggiore delle ipotesi.

Al rialzo il primo ostacolo da superare è in area 21.000, oltre la quale si avrà un primo allentamento delle tensioni ribassiste, con la possibilità di assistere ad ulteriori recuperi.
Oltre i 21.000 punti il Ftse Mib punterà dapprima all'area dei 21.500 e in seguito proseguirà la sua ascesa verso i 21.700/21.800 e i 22.000 punti nel migliore dei casi.     
Tante sono le incertezze che pesano sul nostro mercato e senza dubbio l'ostacolo più importante che impedisce di assistere ad evoluzioni positive è rappresentato dall'incognita della politica, con i riflettori puntati sulla prossima legge di Bilancio. 
Sarà questo il tema dominante a Piazza Affari da qui all'inizio dell'autunno e fino a quando non ci sarà maggiore chiarezza su questo fronte difficilmente si avrà un ritorno deciso degli acquisti.

I market movers in America e in Europa

Per la prima seduta della prossima settimana sul fronte macro Usa si segnala solo l'indice Cfnai di luglio che dovrebbe salire da 0,43 a 0,45 punti.
In Europa si segnala la chiusura della Borsa di Londra in occasione della festività del Summer Bank Holiday.


Sul versante macro in Germania sarà reso noto l'indice IFO che dovrebbe salire ad agosto da 101,7 a 101,9 punti.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari lunedì prenderà il via, per concludersi il 5 ottobre, l'offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria lanciata da 2i Tower sulle azioni EI Towers.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.