-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 8 agosto 2018

Piazza Affari allunga il passo: tutto pronto per nuovi rialzi?


La debolezza registrata in avvio di settimana dalle Borse europee è stata seguita ieri da un recupero che ha visto i listini terminare gli scambi tutti in salita. Il Dax30 ha guadagnato lo 0,4%, preceduto dal Ftse100 e dal Cac40 che si sono apprezzati rispettivamente dello 0,71% e dello 0,81%.

Bell'allungo per il Ftse Mib: prossima tappa rea 22.000?

La migliore performance è stata quella di Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 21.853 punti, in progresso dell'1,27%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.887 e un minimo a 21.657 punti.


L'indice delle blue chips ha avviato gli scambi con un gap-up al di sopra dei 21.650 punti, rimasto aperto per una manciata di punti, allungando successivamente il passo verso area 21.900.
Il mercato è riuscito a dare un seguito al recupero partito dai minimi poco sopra i 21.300 punti segnati nelle ultime due sedute della scorsa settimana, riuscendo a riportarsi sopra il primo ostacolo dei 21.700/21.800 punti.
La prossima tappa è in area 22.000, superata la quale il Ftse Mib andrà a mettere sotto pressione i recenti massimi in area 22.220/22.250.

Con il superamento di questa soglia sarà probabile un allungo verso quota 22.500, corrispondente ai massimi di giugno, oltre il quale l'indice si aprirà la strada per ulteriori apprezzamenti in direzione della soglia psicologica dei 23.000 punti.
La mancata violazione di area 22.000 potrebbe favorire delle prese di profitto che troveranno un immediato sostegno in area 21.800/21.700.
Al di sotto di questa la discesa proseguirà verso i 21.500 punti prima e in seguito in direzione di area 21.300, rotta la quale sarà inevitabile un approdo sui minimi dell'anno in area 21.150/21.100.
Eventuali flessioni oltre questo livello saranno da leggere negativamente e proietteranno i corsi verso i 20.500 punti prima e successivamente verso area 20.000, con eventuali estensioni ribassiste fin verso i 19.800 punti nella peggiore delle ipotesi.
Alla luce del buon recupero messo a segno oggi da Piazza Affari, ci aspettiamo ulteriori evoluzioni rialziste nel breve senza dimenticare che al momento l'indice si mantiene in una fse laterale che potrà essere interrotta al rialzo solo con la rottura dei 22.220/22.500 punti.

I market movers in America

Sul fronte macro Usa oggi si conoscerà solo l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia Usa.
Circa un'ora prima dell'avvio degli scambi a Wall Street è previsto un discorso di Thomas Barking, presidente della Fed di Richmond.

I dati macro in Europa

In Europa non sono previsti aggiornamenti macro di rilievo e si segnala in Grecia l'asta dei titoli di Stato con scadenza a tre mesi per un ammontare pari a 625 milioni di euro.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno chiamati alla prova dei conti Cairo Communication, Credem, IMA, Massimo Zanetti BG e Servizi Italia.
Sempre in tema di risultati societari da seguire Bper Banca che ha chiuso il primo semestre con un utile netto complessivo in crescita da 119,2 a 322,2 milioni di euro, mentre l'utile netto di pertinenza della Capogruppo è salito da 119,06 a 307,89 milioni di euro.
Sotto la lente anche Pirelli che si è lasciato alle spalle il primo semestre con ricavi in calo del 2% a 2,63 miliardi di euro, mentre il risultato netto totale è stato positivo per 177,2 milioni di euro, contro i 67,6 milioni dello stesso periodo del 2017.
Da seguire anche i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche di petrolio Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.