-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 21 agosto 2018

3 titoli ad alta crescita… e che potrebbero salire


Investire sulla crescita non è una strategia per chi è tendenzialmente apprensivo ma in questo caso due tecnologici e uno biotech a piccola capitalizzazione, secondo gli esperti di The Motley Fool, sembrano opportunità di investimento convincenti al momento.

Corcept Therapeutics (NASDAQ: CORT)

Maxx Chatsko si chiede se nei confronti di Corcept Therapeutics, Wall Street non abbia reagito in maniera esagerata.

Pur non potendo contare su un ampio portafoglio di farmaci e dovendosi scontrare, come tutti i nomi del settore, con la minaccia dei generici, il titolo potrebbe offrire grandi soddisfazioni. Il suo calo del 25% da inizio anno, per l'analista, dovrebbe essere visto come una finestra di ingresso in virtù di quel +90% sulle vendite nette di prodotti nella prima metà del 2018 e di quell'utile netto cresciuto del 109%.
Meno felici le previsioni sulle entrate per l' intero anno 2018, ridotte a $ 250 milioni dai precedenti $ 270 milioni, il che è bastato a Wall Street per andare nel panico, senza ricordare che Corcept Therapeutics sta sviluppando un nuovo farmaco che alla fine della sperimentazione potrebbe sostituire il suo cavallo di battaglia, Korlym (trattamento per l'iperglicemia associata alla sindrome di Cushing, evitando anche la competizione dei generici.

Un trampolino di lancio per nuove quotazioni. Questa volta più elevate.

Tucows (NASDAQ: TCX)

Anders Bylund suggerisce Tucows, veterano dei servizi online che negli ultimi tempi si è evoluto non poco. Il servizio di rete wireless Ting Mobile ha rappresentato circa il 27% delle entrate di Tucows nel secondo trimestre mentre la fusione in arrivo di T-Mobile US e Sprint , potrebbe essere un potenziale catalizzatore di crescita per il breve termine dal momento che la società si sta rafforzando sul fronte mobile.

Per il futuro Tucows ha in mente di offrire servizi a banda larga in molti altri mercati. Nel frattempo il bacino di entrate derivante dal settore dei domini internet fornisce un'ampia piattaforma finanziaria da cui l'azienda può avviare progetti di espansione innovativi. Per quanto riguarda le vendite, la media annuale è in aumento del 23% negli ultimi cinque anni anche grazie a un mix di acquisizioni e crescita organica.

New Relic (NYSE: NEWR)

Brian Feroldi preferisce New Relic.

La società potrebbe essere il delta discriminante per aiutare le società a gestire il sempre più ampio carico di forza sul settore IT. Tutto questo permetterebbe alle aziende stesse di assicurare che le loro applicazioni funzionino al meglio. New Relic è infatti un fornitore di software-as-a-service e strumenti software di monitoraggio in real time che aiutano i responsabili IT a tenere sotto controllo le loro applicazioni, in altre parole un pannello di controllo per identificare rapidamente i problemi in modo che possano essere risolti prima che vadano fuori controllo.

Attualmente vanta oltre 17.000 clienti che potrebbero aumentare anche in vista di nuove soluzioni in via di sviluppo. A Wall Street se ne sono accorti e questo spiega perché le azioni di New Relic sono aumentate di oltre il 77% dall'inizio dell'anno e attualmente sono scambiate oltre 130 volte le stime di profitto del prossimo anno.
Perchè comprarle? Secondo Feroldi è bene guardare al futuro: oggi solo il 5% circa delle applicazioni è attualmente monitorato da software di gestione, un numero che arriverebbe al 20% nel giro di due anni.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.