-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 25 luglio 2018

Torna il sereno sui mercati borsistici


Frecce verdi sugli indici di Borsa in tutti i cinque continenti. Era partita bene stamani l’Asia, a seguire ecco i rialzi delle Piazze europee, ed i listini del Nuovo Mondo concluderanno trionfalmente una giornata che potrebbe risultare estremamente importante anche per quanto riguarda gli sviluppi a breve termine.
Torna “definitivamente” il sereno?
Difficile dirlo, anche perché, come ben sapete, le Borse non smettono mai di riservare sorprese, certamente però vedere il Ftse100 di Londra (+0,9%) tornare sopra quota 7.700 punti (quarto miglior fixing di sempre), è senza dubbio un segnale confortante (alla faccia delle difficoltà della Brexit!!!)
Il Cac40 di Parigi (+1,2%) ed il Dax30 di Francoforte (+1,2%) hanno centrato un rimbalzo davvero importante, e dopo tre ribassi di fila … ci voleva proprio.ùTorna l’ottimismo sull’automotive (e dopo la grande paura dei dazi si può tirare un bel sospiro di sollievo), ma non si può non sottolineare anche il sentiment positivo che sembra esser tornato ad aleggiare sul comparto dei titoli industriali e soprattutto sui bancari.
Certamente una giornata come quella odierna ha detto una cosa importante: il mercato non teme una riduzione delle politiche monetarie espansive, giudica la ripresa economica sufficientemente robusta e non in calo.
Auguriamocelo.
Ovviamente, in un simile contesto, non potevano sfuggire alle vendite le utilities: A2A (-2,37%), Italgas (-1,13%), Snam Rete Gas (-0,98%), Enel (-0,76%) e Terna (-0,74%).

Tuttavia da un anno a questa parte abbiamo sentito più volte analisti parlare di fine ciclo per il comparto, che invece si è sempre ripreso (ricordate il mese di maggio?), ed allora aspettiamo a declamare il de profundis.   
Il nostro Ftse Mib (+1,25%) ha beneficiato dei guadagni del settore bancario ed in particolare delle tre Big: Unicredit (+3,55%), Intesa Sanpaolo (+3,08%) e Mediobanca (+2,93%), ma gli acquisti hanno premiato anche le Popolari: Bper Banca (+2,03%), Banco BPM (+1,91%) ed Ubi Banca (+0,84%).
In vetta alla classifica, però, troviamo i due titoli industriali per eccellenza: Stmicroelectronics (+4,12%) e Cnh Industrial (+3,78%) che atterra su quota 9 euro.
Attualmente il Dow Jones guadagna quasi un punto percentuale grazie a United Tech (+3,6%), DowDupont (+2,3%) e Chevron (+2,0%), e si prospetta l’ennesimo record storico per il Nasdaq, al momento oltre quota 7.866 punti.
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.