-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 5 luglio 2018

Piazza Affari pronta a ripartire con il ritorno di Wall Street?


Seduta debole ieri per le Borse europee che, complice anche l'assenza di Wall Street, rimasta chiusa per festività, hanno registrato movimenti piuttosto contenuti, con volumi di scambio inferiori alla media. 
Il segno meno ha avuto la meglio sugli indici del Vecchio Continente, tra i quali ha fatto eccezione solo il Cac40, con un frazionale rialzo dello 0,07%, mentre il Dax30 e il Ftse100 sono scesi di pari passo, cedendo rispettivamente lo 0,26% e lo 0,27%.


E' rimasta leggermente più indietro Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 21.686 punti, in calo dello 0,36%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.774 e un minimo a 21.659 punti. 
L'indice si è mosso oggi in un intervallo di circa 100 punti, senza apportare modifiche al quadro già delineatosi nelle ultime ore.


Come già evidenziato nella rubrica di ieri, per assistere ad ulteriori sviluppi positivi nel breve sarà importante il superamento dei 21.800/21.850 punti, preludo ad un test di area 22.000. 
Se il Ftse Mib riuscirà a spingersi oltre tale soglia, tornerà a mettere nel mirino l'area dei 22.500 da cui è stato respinto di recente.
Solo con la rottura decisa di questo ostacolo lo scenario migliorerà ulteriormente, con possibili allunghi verso i 23.000 punti prima e i 23.500 in seguito. 
Lo scenario rialzista appena descritto sarà condizionato alla tenuta dei 21.600/21.500 punti, visto che una rottura di questi aprirà le porte ad una flessione verso i 21.350 e i 21.150/21.100 punti, già testati in più di un'occasione di recente.


Inutile dire che un eventuale abbandono di area 21.000 costringerà ad abbandonare qualsiasi ipotesi long nel breve, con il rischio di una discesa anche veloce verso i 20.500 punti prima e i 20.000 in un momento successivo. 
Sarà importante vedere ora se dopo la pausa odierna il Ftse Mib riuscirà a riprendere la via dei guadagni, magari anche con l'aiuto di Wall Street, spingendosi a mettere sotto pressione i livelli resistenziali segnalati prima.  

La prossima seduta sarà scandita da diversi dati sul fronte macro Usa, visto che oltre all'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, si conoscerà anche la stima ADP relativa ai nuovi posti di lavoro nel settore privato che a giugno dovrebbe evidenziare un saldo positivo di 180mila unità, in lieve rialzo rispetto alle 178mila di maggio.


Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione dovrebbero calare leggermente da 227mila 225mila unità, mentre il dato finale dell'indice PMI servizi a giugno dovrebbe confermare la lettura preliminare a 56,5 punti, in discesa rispetto ai 56,8 punti della versione definitiva di maggio.

In calendario anche l'indice ISM servizi che giugno è atteso in ripiegamento da 58,6 a 58,2 punti. 
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia. 
Due ore prima la chiusura di Wall Street è prevista la diffusione delle minute del FOMC, ossia dei verbali dell'ultima riunione di politica monetaria tenutasi il 12 e il 13 giugno scorsi.



In Europa si guarderà alla Germania dove saranno resi noti gli ordini all'industria che in riferimento al mese di maggio dovrebbero salire dell'1%, in netto recupero rispetto al calo del 2,5% precedente. 

Da seguire in Spagna l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2021, 2030 e 2041 per un ammontare compreso tra 3,5 e 4,5 miliardi di euro, mentre in Francia saranno collocati titoli con scadenza nel 2028, 2031 e 2034, per un importo racchiuso tra 7 e 8 miliardi di euro.



A Piazza Affari da seguire i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.