-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 17 luglio 2018

Borse poco mosse: focus su trimestrali Usa e audizione Powell


Dopo la debolezza registrata in avvio di settimana, le Borse europee, pur riuscendo a posizionarsi al di sopra della parità, si muovono con il freno a mano tirato oggi. Il Cac40 ora si è riportato sulla parità, mentre il Ftse100 e il Dax30 mostrano un frazionale rialzo rispettivamente dello 0,03% e dello 0,11%.


La seduta odierna in Europa non ha offerto spunti di particolare rilievo e si segnala in Italia il dato finale dell'inflazione che a giugno ha evidenziato una variazione positiva dello 0,2%, in frenata rispetto allo 0,3% della lettura preliminare e allo 0,3% atteso dagli analisti. 
Bene il fatturato e gli ordini all'industria che a maggio hanno registrato entrambi una crescita, nell'ordine rispettivamente dell'1,7% e del 3,6%.



L'attenzione degli investitori continua ad essere rivolta alle trimestrali Usa, ma anche all'audizione al Senato che vedrà impegnato oggi il presidente della Fed, Jerome Powell. 

In positivo Piazza Affari che al momento si conferma la migliore in Europa, con il Ftse Mib che recupera il calo di ieri, riportandosi in area 21.900, con un vantaggio dello 0,34%.


Tra le blue chips in rosso troviamo Tenaris ed ENI che scendono dello 0,94% e dello 0,24%, complice la flessione dei prezzi del petrolio al di sotto dei 68 dollari al barile, mentre Saipem rimbalza dello 0,65% dopo l'affondo della vigilia. 

Ancora un segno meno per STM che perde quasi un punto, seguito a poca distanza da Telecom Italia che cede lo 0,62%, sempre più vicino alla soglia di 0,6 euro.



Nel settore industriale arretrano CNH Industrial e Pirelli con un calo dello 0,61% e dello 0,43%, seguiti da Prysmian che flette dello 0,37%, mentre Fca guadagna l'1% malgrado le vendite del gruppo in Europa siano scese del 2,6% a giugno, contro il rialzo del 5,2% messo a segno dal mercato di riferimento.


Resta al centro degli acquisti Mediaset che vanta un rally di quasi il 4% dopo che la società e F21 hanno lasciato un'offerta su Ei Towers a 57 euro per azione. 

In positivo i bancari con UBi Banca, Bper Banca e Intesa Sanpaolo in ascesa di oltre un punto percentuale, seguiti daBanco BPM e Unicredit che guadagnano lo 0,67% e lo 0,53%, diversamente da Mediobanca che è l'unica nota stonata del settore con un calo dello 0,17%.  

Sul fronte macro Usa oltre all'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene americane si conoscerà la produzione industriale che a giugno dovrebbe salire dello 0,3% dopo il calo dello 0 ,1% precedente, mentre la capacità di utilizzo degli impianti dovrebbe salire dal 77,9% al 78,2%.


In calendario anche l'indice Nahb che a luglio dovrebbe aumentare da 68 a 69 punti.
Un'ora dopo l'avvio degli scambi è prevista l'audizione al Senato del presidente della Fed, Jerome Powell.  

Prima dell'apertura di Wall Street saranno diffusi i conti del secondo trimestre di Goldman Sachs e di Johnson & Johnson, dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 4,66 e a 2,07 dollari. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.