-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 24 luglio 2018

Borse ancora deboli, Piazza Affari penalizzata dal Lingotto


Seduta negativa per le Piazze borsistiche del Vecchio Continente, nessuna sorpresa nel vedere la nostra Piazza Affari in fondo alla classifica appesantita dalle vendite sui titoli della galassia Agnelli, dal saldo del dividendo staccato da Enel (0,132 euro) e dalla giornata storta di Stm.
Francoforte (-0,1%) ha limitato le perdite, Londra (-0,3%) e Parigi (-0,4%) hanno lasciato sul terreno qualche decimo di punto percentuale in più mentre i principali indici di Borsa, a New York stanno ora tornando sulla parità.
In fin dei conti possiamo quasi affermare che al nostro Ftse Mib (-0,87%) non sia andata poi così male, erano in molti a temere il peggio, ma la seduta positiva dei titoli del comparto bancario ha riportato un po’ di fiducia negli investitori.
Naturalmente occhi puntati sulla galassia Agnelli, in apertura i quattro titoli perdevano poco meno di cinque punti percentuali, al fixing solo Ferrari (-4,88%) è rimasta su quei livelli, Exor (-3,25%) e soprattutto Cnh Ind.

(-1,70%) e Fiat (-1,50%) hanno ridotto notevolmente il calo.
Ovviamente occorrerà attendere le prossime sedute per vedere come si posizionerà il mercato, ma il tanto temuto “terremoto”, per il momento, non c’è stato.
Enel (-0,90%) ha distribuito il saldo del dividendo (0,132 euro, pari all’incirca il 2,7% del prezzo di riferimento della vigilia), in una giornata negativa per l’intero comparto delle utilities: Terna (1,20%), A2A (-0,96%) e Snam (-0,62%).
Torna poi di nuovo sotto quota 20 euro Stmicroelectronics (-2,20%) confermandosi così abbastanza volatile di questi tempi.
Rimbalza su quota 9 euro Leonardo (+1,52%) best performer di giornata davanti a Mediobanca (+1,36%) la cui fase laterale sembra non aver fine e Prysmian (+1,06%) che pare ora in grado di uscire definitivamente dalla fase ribassista che ha caratterizzato al momento questo 2018.
Lotta disperatamente su quota 0,6 euro Telecom Italia (+0,76%), un titolo che a noi pare eccessivamente sacrificato dal mercato.
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.