-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 18 luglio 2018

A Piazza Affari si scatena la guerra delle "Torri"


Un’apertura di Wall Street decisamente migliore rispetto alle fosche previsioni ha rilanciato le Borse europee che hanno concluso la seduta con apprezzabili guadagni. Continua a non brillare Parigi (+0,2%), meglio Londra (+0,4%), ma soprattutto oggi Francoforte (+0,9%) ha dato confortanti segnali rialzisti tornando sui massimi degli ultimi trenta giorni.
L’indice principale della Borsa tedesca ha beneficiato dell’exploit di ThyssenKrupp (+9,0%) che “festeggia” le dimissioni del Presidente del Comitato di vigilanza.

Decapitata così l’intera leadership del colosso teutonico (ricordiamo infatti che meno di due settimane fa aveva lasciato l’AD Hiesinger) viene ora rimessa in discussione tutta l’operazione che riguardava le acciaierie di Terni. Speriamo bene (per i nostri operai, intendo).
A Piazza Affari ha tenuto banco l’affare delle “Torri”.
F2i ha infatti lanciato un’Opa su Ei Towers a 57 euro, un’operazione da tempo attesa, ma che non mancherà di alimentare polemiche. Ovviamente il titolo Ei Towers (+15,1%) si è adeguato all’offerta, ma una performance addirittura superiore l’ha messa a segno Rai Way (+20,6%).
Il nostro Ftse Mib (+0,71%) ha ovviamente beneficiato anche del balzo avuto da Mediaset (+3,48%), miglior titolo del giorno.
Hanno completato il podio Brembo (+2,77%) che conferma l’ottimo momento dopo un mese di giugno quasi disastroso e Leonardo (+1,99%) giunto al terzo rialzo di fila e prossimo alla scalata verso quota 10 euro.
Momento decisamente positivo anche per Ubi Banca (+1,82%) in una giornata positiva (ma non trionfale) per l’intero comparto bancario.
Ed a proposito di titoli “in salute” vanno citati anche i guadagni messi a segno da Italgas (+1,54%) ed Atlantia (+1,51%).
Poste Italiane (+1,04%), infine, si ferma a solo 4 millesimi di euro dal proprio record storico stabilito lo scorso 15 maggio, probabilmente il titolo riuscirà a ritoccare i propri massimi nella seduta di domani.
Soltanto quattro i titoli che hanno concluso la seduta odierna in territorio negativo, ad essere particolarmente penalizzata dalle vendite Recordati (-2,24%9 che torna a testare quota 30 euro.
Decisamente più contenuti i ribassi di Buzzi Unicem (-0,49%), Tenaris (-0,41%) e CNH Industrial (-0,23%).
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.