-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 4 luglio 2018

3 titoli con dividendi oltre il 3%


Chi investe in dividendi in modo intelligente sa anche che bisogna sempre considerare i fondamentali sottostanti per assicurarsi che possano supportare il dividendo stesso e far sì che il titolo paghi puntualmente anche in futuro. Gli esperti di The Motley Fool danno 3 titoli su cui puntare.

EPR Properties (NYSE: EPR)

Matt Frankel guarda con ottimismo al 6,6% di rendimento di EPR Properties, un trust di investimento immobiliare, o REIT, che invece di focalizzarsi su una tipologia di immobile ne ha scelte tre diverse: intrattenimento, ricreazione e istruzione.

Nel primo caso si tratta del segmento più ampio all'interno del portafoglio della società ed è costituito per lo più di teatri megaplex, con offerte premium per gli spettatori, come sedili di lusso e più opzioni di cibo e bevande. Per quanto riguarda il settore ricreativo, si tratta per lo più di centri di golf, parchi acquatici, stazioni sciistiche e simili.
In entrambi i casi si raccoglie un bacino d'utenza mirato verso i 75milioni di millennials che attualmente hanno tra i 22 e i 36 anni, fascia demografica che, stando alle previsioni di UBS potrebbe presto valere 24 trilioni di dollari entro il 2020. Per quanto riguarda il dividendo, quello attuale rappresenta meno del 75% della guidance FFO un payout ratio piuttosto basso per un REIT.

Quindi, a conti fatti, non solo si tratta di un REIT diversificato con favorevoli fasce demografiche ma che offre anche un ampio spazio per aumentare il dividendo.

Pfizer (NYSE: PFE)

George Budwell non ha dubbi e conferma Pfizer con la sua cedola al 3,74%, uno dei livelli più alti dell'intero settore sanitario.
Interessante anche per il suo basso payout, al 36%, e per la sua posizione di cassa che si è attestata a oltre $ 11 miliardi nell'ultimo trimestre. L'ostacolo dei brevetti potrebbe essere solo un falso problema visto il ritorno di alcune molecole nel settoredell'oncologia e dell'immunologia, la linea principale di Pfizer che, stando a proiezioni di EvaluateGroup dovrebbe crescere ad un tasso di crescita annuale composto del 2% nei prossimi cinque anni.

Come ricorda ancora Budwell, ciò trasformerebbe il drugmaker nella seconda più grande azienda farmaceutica al mondo in termini di vendite entro il 2024. A questo si aggiunga anche la generosità del dividendo: negli ultimi tre anni, ad esempio, il produttore di farmaci ha aumentato il suo programma in mediadel 21,4% all'anno.


Iron Mountain (NYSE: IRM)

Rich Duprey vota per Iron Mountain, specialista nella conservazione dei dati che ha registrato forti performance negli ultimi tempi.

Strutturato come un fondo di investimento immobiliare, ha raddoppiato il proprio dividendo negli ultimi cinque anni e dovrebbe essere in grado di raggiungere con prospettive per un +4% annuo per il prossimo futuro. Iron Mountain non solo gestisce un'attività di archiviazione dati, potenziata grazie alle varie acquisizioni, ma garantisce anche la distruzione sicura di materiali sensibili attraverso le sue 1.400 strutture divise in 52 paesi.
Il rendimento del dividendo di Iron Mountain è del 6,8% annuo, e poiché gode di alti tassi di fidelizzazione - circa il 95% dei clienti di Fortune 1000 si affida ai suoi dati - gli investitori possono aspettarsi che i suoi flussi di cassa affidabili continuino a generare risorse sufficienti per finanziare il pagamento in maniera puntuale.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.