-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 25 giugno 2018

Tris di Bancari. E relativi Bonus Cap.


Dai 21400 dell’indice NUMTEL del precedente numero siamo ora, nel momento in cui scrivo (11:00 del 25/6) a 21600, poco al di sopra di quanto visto precedentemente ma le carte si sono ben mischiate per alcuni settori che si sono mossi più di altri. Molti titoli bancari sono su supporti interessanti e vale la pena fare una piccola panoramica su alcuni titoli bancari e sui relativi prodotti.
 
Parto da Unicredit cercando di analizzarlo in modalità essenziale. 18 euro è stato un livello pluritestato nel corso del 2017 e 2018, capace di fermare sempre le quotazioni. A fine aprile 2017 era presente un gap-up consistente che si è chiuso dando corso a un movimento laterale delimitato dai prezzi 13,5/15 circa. Quota 18 resta quindi un riferimento importante per il titolo che appare scontare una fase di ribasso proprio per il mancato superamento di quota 18. D’altronde è una vecchia regola di Borsa, se non rompe un livello se ne allontana. Quasi una battuta ma con sottili verità.
 
Unicredit viene da fasi ribassiste importanti che hanno trovato un minimo nel 2016 appena sotto quota 10 e alle quali è seguito un movimento laterale/rialzista con tetto appunto a quota 18. A quota 14 siamo idealmente a metà strada. Ridistribuzione con target a 10? Accumulazione? Area supportiva?
 
Nella selezione di certificati d’investimento di tipo “Bonus Cap” le logiche di acquisto/vendita non sottendono alle domande appena viste e, anzi, può paradossalmente essere una buona occasione d’acquisto con una barriera adeguata.
 
E quindi vediamo un prodotto da seguire, codice ISIN DE000HV402Y5, un Bonus Cap che si compera a 102,8 con data di validazione finale il 17/12/2020. Già dicembre 2020, un prodotto con2 anni e mezzo di vita ma con delle caratteristiche interessanti. Innanzitutto il Bonus potenziale, pari a 125 che consente un rendimento del 21%, pari all’8,8% su base annua a patto che la barriera non venga interessata dai prezzi. E qui la sorpresa, la barriera è posta a 7,885 e quindi a un siderale 44,88% di distanza dai prezzi attuali.
 
Non si tratta quindi di un prodotto da trading puro, da swing o se preferite da mosconate come su Saipem, ma di un prodotto che potenzialmente può essere inserito in portafoglio senza peso eccessivo. Ma con il tempo che giocoforza ne aumenterà il valore a parità di prezzo. Ed è qui che la cosa diventa interessante per chi non immagina un proseguo del ribasso di Unicredit tale da perdere oltre il 48% dai valori attuali.
 
Non male. Situazione simile su Intesa San Paolo anche se graficamente i livelli non sono certamente così puliti. Qui troviamo un interessante Bonus Cap con il codice ISIN DE000HV40CF7, scadenza più ravvicinata rispetto a quello su Unicredit posta al 15 marzo 2019. Meno di 1 anno quindi per un rendimento potenziale del 7,39% pari a un 10,49% su base annua comprandolo al prezzo corrente di 99. Già, 99, sotto il prezzo di collocamento come piace a molti. Il bonus è a 106 e la barriera è a 1,5675 pari a un 38,02% dai prezzi attuali.
 
In termini semplici uno scenario dove a fronte del contenimento della fase ribassista a un ulteriore affondo pari e non superiore al 38,01% si incassa un bonus che su base annua supera il 10%. Interessante anche questo prodotto con scadenza temporale non elevatissima, si resta sotto l’anno infatti.
 
E poiché non c’è 2 senza 3 vediamo un ulteriore opportunità, sempre su un titolo bancario, UBI Banca. Il codice ISIN è DE000HV40D05 la valutazione finale al 20 giugno 2019 e quindi una durata maggiore del prodotto su Intesa ma minore rispetto a quello di Unicredit. Una via di mezzo, 1 anno secco per un prezzo attuale a 96,65 e quindi sotto il prezzo di collocamento. In questa fase di mercato mi piacciono a sconto sul collocamento i Bonus Cap. Il bonus è a 107 per un rendimento potenziale pari all11% circa con una barriera a 2,028. Il 38% di distanza dalla barriera.
 
3 prodotti simili per situazione tecnica ma diversi per finestra temporale. Tutti ugualmente interessanti.
 
VARIE
1) Il gruppo FB che amministro, Traderpedia - Gruppo di discussione sul trading è stato creato per discutere di analisi tecnica e di questa rubrica. Iscrivetevi se volete aggiornamenti della rubrica in real time o se semplicemente volete discutere di analisi tecnica, siamo già 9022 https://www.facebook.com/groups/traderpedia/
 
2) E’ disponibile il libro TRADING SYSTEM Il libro per chi inizia (edizione 2018). Disponibile scrivendo all’autore stefano.fanton@traderpedia.it o su Amazon https://www.amazon.it/TRADING-SYSTEM-libro-chi-inizia/d p/8888117180

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.