-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 21 giugno 2018

Prysmian affonda. La view dei broker dopo nuova guidance 2018


Complice il progressivo peggioramento dell'indice Ftse Mib che arriva a segnare una perdita vicina ai due punti percentuali, si appesantisce strada facendo il bilancio di Prysmian che occupa la penultima posizione nel paniere delle blue chips. Il titolo, dopo aver archiviato la giornata di ieri con un calo di oltre il 2%, sta vivendo oggi la quinta seduta consecutiva con il segno meno.
Negli ultimi minuti Prysmian viene fotografato su nuovi minimi intraday a 22,97 euro, con un affondo del 3,89% e oltre 1,5 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, già oltre la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 1,1 milioni di pezzi. 
Prysmian scende così su valori di prezzo che non si vedevano da inizio dicembre 2016, penalizzato in queste giornate anche dal profit warning lanciato in avvio di settimana dalla rivale Nexans che ha rivisto al ribasso le stime sull'ebitda di quest'anno, prevedendo al contempo vendite stabili per l'esercizio in corso.


Il titolo resta sotto i riflettori dopo che ieri in serata la società ha diffuso una nota, nella quale a presentato la nuova guidance per il 2018, rivista rispetto a quella indicata in occasione della presentazione dei risultati del primo trimestre. 
A seguito del perfezionamento dell'acquisizione di General Cable, Prysmian ha aggiornato le previsioni per l'anno in corso, incorporando il gruppo acquisito.
Sulla base del nuovo perimetro l'ebitda rettificato 2018 del gruppo Prysmian è atteso tra 910 e 970 milioni di euro, contro i 936 milioni stimati da Equita SIM. 
All'interno di questo intervallo, 730-770 milioni di euro sono riferiti al solo perimetro Prysmian, rispetto ai 761 milioni messi in conto dalla SIM milanese e ai 764 milioni del consensus, mentre 175-190 milioni sono riferiti al gruppo General Cable e 5-10 milioni di euro alle sinergie di costo derivanti dall'ingresso di General Cable.  
Da segnalare che quest'ultimo sarà incluso nel bilancio consolidamento del gruppo Prysmian a partire dall'1 giugno 2018, quindi per un periodo di 7 mesi quest'anno.

Di conseguenza l'ebitda rettificato 2018 consolidato di Prysmian è atteso tra 837 e 891 milioni di dollari, contro gli 863 milioni messi in conto da Equita SIM.
Prysmian ha inoltre comunicato ieri che a seguito del recente perfezionamento dell’acquisizione di General Cable, l’esame da parte del Cda della semestrale e? stato spostato dal 25 luglio al 18 settembre.
Gli analisti di Equita SIM fanno notare che la nuova guidance è complessivamente allineata alle loro attese, ma gli stessi ritengono che l’indicazione su General Cable, con un Ebitda atteso tra -1% e +7% su base annua, sia confortante, implicando un miglioramento del trend dell’EBITDA dopo il debole primo trimestre di quest'anno.

Questo secondo gli analisti potrebbe offrire un certo sollievo al titolo Prysmian dopo il profit warning lanciato dal competitor Nexans.
L'idea di Equita SIM è che sarà cruciale per la performance del titolo la capacita? di generare cassa e conseguentemente di ridurre il debito.

Gli analisti preferiscono non sbilanciarsi su Prysmian, mantenendo invariato il rating "hold", con un prezzo obiettivo a 29 euro. 
E' improntato all'ottimismo invece il giudizio di Banca IMI che invita ad acquistare il titolo, con un target price a 32,2 euro. Con riferimento alla guidance fornita ieri da Prysmian relativamente alla nuove entità combinata con General Cable, gli analisti vedono come un segnale positivo la generazione di sinergie già nel 2018.


 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.