-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 28 giugno 2018

Piazza Affari reagisce sui minimi, ma per ora non è sufficiente


La chiusura a due velocità di martedì è stata seguita ieri da un movimento corale delle Borse europee che sono riuscite a terminare le contrattazioni tutte in positivo, anche se ad una certa distanza dai massimi intraday. La migliore performance è stata quella del Ftse100 con un progresso dell'1,11%, seguito dal Dax30 e dal Cac40 che si sono apprezzati rispettivamente dello 0,93% e dello 0,87%.


In positivo anche Piazza Affari dove il Ftse Mib si è fermato a 21.557 punti, in salita dello 0,65%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.726 e un minimo a 21.157 punti.
Il mercato ha vissuto una seduta a due facce, con una flessione iniziale che ha spinto le quotazioni ad un soffio dai minimi del 29 maggio scorso a 21.122 punti, con successivo recupero fin poco oltre i 21.700 punti, prima di un ripiegamento verso i 21.550 punti.


Il movimento registrato oggi dal Ftse Mib ha mostrato una chiara intenzione del mercato di difendere i minimi dell'anno in area 21.100, come evidenziato dalla forte reazione seguita all'avvicinamento di questo livello. 
E' senza dubbio positiva la riconquista di area 21.500 in chiusura di sessione, ma questo non è sufficiente per mettere al riparo dal rischio di nuove vendite.
Per evitare ciò saranno necessari ulteriori sforzi rialzisti che troveranno un primo ostacolo in area 21.700/21.800 e una barriera successiva sulla soglia psicologica dei 22.000 punti. 
Al di sopra di questa resistenza si avrà un primo allentamento delle tensioni ribassista e oltre area 22.000 si potrà spostare lo sguardo sui 22.500 punti.

Solo con la violazione decisa di questa soglia ci sarà spazio per ulteriori apprezzamento verso area 23.000, con conseguente miglioramento del quadro tecnico del mercato. 
Ritorni al di sotto dei 21.500 punti favoriranno nuove incursioni ribassiste con primo obiettivo i 21.350/21.300 punti e target successivo area 21.100/21.000.
Negativo sarà l'abbandono di quest'ultimo sostegno, evento che aprirà le porte ad una prosecuzione delle vendite verso i 20.500 punti prima e i 20.000 in un secondo momento.   

Sul fronte macro Usa oggi si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero aumentare da 218mila a 220mila unità.

Per il dato finale del PIL del primo trimestre si stima una variazione positiva del 2,2%, in linea con la lettura preliminare, ma in frenata rispetto al rialzo del 2,9% degli ultimi tre mesi del 2017. 
In calendario anche un discorso di James Bullard, presidente della Fed di St.Louis. 

Tra i vari titoli da seguire Walgreens Boots Alliance e Accenture che presenteranno i risultati degli ultimi tre mesi per i quali si prevede un utile per azione pari rispettivamente a 1,48 e a 1,72 dollari, mentre a mercati chiusi toccherà a KB Home svelare la sua trimestrale con un eps atteso a 0,48 dollari.



In Europa sarà diffuso l'indice di fiducia economica che a giugno dovrebbe scendere da 112,5 a 112,2 punti, mentre l'indice della fiducia delle imprese è atteso in calo da 6,8 a 6,5 punti. Per l'indice della fiducia servizi si prevede una discesa da 14,3 a 14,1 punti, mentre il dato finale dell'indice relativo alla fiducia dei consumatori a giugno dovrebbe attestarsi a -0,5 punti, in ripiegamento rispetto alla lettura precedente fermatasi a +0,2 punti.

In Italia si conoscerà il dato preliminare dell'inflazione che a giugno dovrebbe salire dello 0,3% in linea con la lettura precedente. 
Lo stesso dato in Germania dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,2% dopo lo 0,5% di maggio, e sempre in terra tedesca è atteso l'indice della fiducia dei consumatori che a giugno dovrebbe rimanere invariato a 10,7 punti.


In mattinata è prevista la pubblicazione del bollettino mensile della BCE. 

A Piazza Affari si conosceranno i risultati del primo semestre dell'esercizio 2017-2018 di I Grandi Viaggi. 
In calendario un'assemblea di Astaldi per deliberare in merito all'aumento di capitale, alla modifica dello statuto e all'autorizzazione all'assunzione dell'incarico di amministratore della società in favore di dipendenti o consulenti di IHI Corporation.


Da seguire in mattinata l'asta dei titoli di Stato visto che saranno offerti i BTP con scadenza nel 2023 per un importo tra 1,5 e 2 miliardi di euro, mentre quelli con scadenza nel 2028 saranno messi all'asta per un ammontare tra 2 e 2,5 miliardi di euro. Saranno offerti anche i CCTeu con scadenza nel 2025 per un importo racchiuso tra 1,5 e 2 miliardi di euro.


Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.