-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 26 giugno 2018

Analisi fondamentale settimanale sul prezzo del gas naturale

Analisi fondamentale settimanale sul prezzo del gas naturale– si avrà un trend laterale fino a quando non verranno pubblicate le nuove previsioni meteorologiche
Nonostante il gas naturale avesse registrato il massimo dalla settimana conclusasi il 2 febbraio, i future sul gas naturale a breve termine hanno chiuso la settimana verso il basso. Gli speculatori hanno dato vita ad un tentativo di spinta verso l’alto in previsione di temperature superiori alla media, ma un cambiamento nelle previsioni meteo ha spinto a liquidare le posizioni rialziste portando giù i prezzi.
Per la settimana appena trascorsa, il Natural Gas di agosto si è attestato a 2.945$, perdendo 70$ con un -2.32%.
Le nuove previsioni indicano temperature nella media fino al 1° luglio con un successivo possibile ritorno di temperature sopra la media, queste previsioni hanno sostanzialmente neutralizzato sia i tori che gli orsi, ed hanno generato dei movimenti laterale. Avremo dei volumi di scambi ridotti fino a quando le previsioni meteorologiche non faranno chiarezza sulle temperature dopo il 1° luglio.
Rapporto settimanale sullo stoccaggio
Giovedì, l’US Energy Information Administration ha riferito che lo stoccaggio di gas naturale ad uso domestico è aumentato di 91 miliardi di piedi cubi (Bcf) durante la settimana conclusasi il 15 giugno. I trader avevano stimato un aumento di 85 miliardi di piedi cubi, mentre la media negli ultimi cinque anni, per la stessa settimana, corrispondeva a 83 miliardi di piedi cubi.
Durante la settimana precedente era stato registrato un aumento di 96 miliardi di piedi cubi, per la stessa settimana dello scorso anno l’incremento era stato di 61 miliardi, e 95 miliardi di piedi cubi secondo la media dei cinque anni.
Secondo l’EIA, le scorte totali ora si attestano a 2.004 bilioni di piedi cubi (Tcf), in calo di 757 miliardi di piedi cubi rispetto a un anno fa e 499 miliardi di piedi cubi al di sotto della media quinquennale.
Previsioni
Dato il deficit dell’offerta, se avremo temperature superiori alla media o aree con alta pressione persistente dovrebbe verificarsi un aumento dei prezzi. Attualmente, il deficit dell’offerta è del 27,4% rispetto ai livelli di un anno fa, e di circa il del 19,9% rispetto la media quinquennale di questo periodo dell’anno.
Il range settimanale è compreso tra i 2.727$ e i 3.043$, mentre la zona di ritracciamento che sta controllando la direzione dei contratti future sul gas naturale di agosto va dal 50% al 61,8%, rispettivamente dai 2.888$ ai 2.848$.
Si potrebbe verificare una tendenza al rialzo se il gas superasse i 2.885$, l’inverso se scendesse sotto i 2.848$.
Il superamento e il sostegno di un rally oltre i 3.043$ sarebbe davvero inaspettato per il mercato.
Le attuali previsioni meteorologiche indicano delle temperature più fresche all’inizio della settimana in aree chiave per la domanda, tutto il Midwest e parte dell’Est, mentre durante la settimana si avrà il ritorno di temperature più alte. Pertanto, la domanda complessiva dovrebbe essere moderata per poi crescere.
Ci aspettiamo di vedere dei movimenti laterali in apertura di settimana, e un successivo ritorno alla volatilità dopo che saranno rilasciate le nuove previsioni meteorologiche da 6 a 10 giorni. Se verranno indicate temperature superiori alla media o aree con alta pressione persistente avremo un effetto rialzista sui prezzi.
This article was originally posted on FX Empire

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.