-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 10 maggio 2018

UNICREDIT - Chiude il miglior trimestre dal 2007, risultati sopra le attese

Unicredit (UCG.MI) sotto i riflettori. 

Da inizio anno +12%.

L'istituto archivia il miglior primo trimestre dal 2007, battendo le attese del consenso e conferma tutti i target del piano Transform al 2019. 

L'utile netto si è attestato a 1,1 miliardi di euro contro i 766 milioni indicati dal consensus raccolto dalla banca stessa tramite 25 analisti. 

Il Cet1 fully loaded si è attestato al 13,06% dopo l'impatto di 104 punti base dall'applicazione del principio Ifrs9. 

Confermata l'attesa di un Cet1 a fine 2018 tra 12,3% e 12,6%, mentre per il 2019 l'attesa resta al di sopra del 12,5%. 

I ricavi totali sono sostanzialmente stabili su anno a 5,1 miliardi: il margine di interesse è sceso dello 0,9% su anno a 2,6 miliardi, mentre le commissioni sono cresciute a 1,7 miliardi (+2,8%).

In calo del 5,2% su anno i costi operativi a 2,74 miliardi. In flessione del 6,9% quelli del personale. 

I crediti deteriorati sono calati del 19,1% su anno a 44,6 miliardi con un'incidenza sul totale dei crediti che scende al 9,5%. 

Coperte al 73% le sofferenze (pari a 25,2 miliardi) e al 44,1% le inadempienze probabili (18,3 miliardi). 

Per il 2018 la banca ha un target di cessione di crediti deteriorati di 4 miliardi, di cui 2 miliardi in ambito non core.

Lo scorso 23 aprile il titolo ha staccato il dividendo di 0,32 euro per azione (yield 1,78%).

Il consenso raccolto da Bloomberg su Unicredit è migliorato: ora vede 26 raccomandazioni di acquisto su un totale di 31 esperti censiti. Target medio 20,70 euro.

www.websim.it
www.websimaction.it

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.