-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 24 maggio 2018

Trump pensa a nuovi dazi su auto importate in Usa

New York, 24 mag. (askanews) - Come fatto con i dazi su acciaio e alluminio, l'amministrazione Trump potrebbe ricorrere a una legge del 1962 per imporre tariffe doganali sulle auto importate negli Stati Uniti per difendere (almeno a parole) la sicurezza nazionale americana. Come successo con i controversi dazi sui metalli - da cui la Ue è esonerata fino al primo giugno - i partner commerciali non crederanno a questa giustificazione, specialmente i Paesi che sono stretti alleati della prima potenza mondiale al mondo. E' il Wall Street Journal ad anticipare i possibili piani del governo Usa, ancora alle fasi iniziali e che potrebbero prevedere dazi sulle vetture fino al 25%. La mossa sembra pensata per prendere di mira i produttori europei e giapponesi.
Attualmente, sulla base delle regole dell'Organizzazione mondiale del commercio, gli Usa impongono dazi del 2,5% sui veicoli leggeri e del 25% sui truck in arrivo su suolo americano da Paesi con cui gli Usa non hanno un'intesa commerciale.
L'indiscrezione aiuta a spiegare il misterioso tweet scritto da Trump ieri nella mattinata americana: "Ci sarà presto una grande notizia per i fantastici operai americani del settore auto. Dopo molti decenni in cui avete perso occupazione a favore di altri Paesei, avete atteso a lungo a sufficienza!".
Parlando poi con la stampa prima di volare a New York, il leader Usa si era rifiutato di fornire dettagli limitandosi a dire che "i produttori di auto e i lavoratori dell'auto di questo Paese saranno molto contenti di quanto sta per succedere. Vedrete molto presto quello di cui sto parlando".
A24/Spa

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.