-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 17 maggio 2018

Recordati vola con rumors su ipotesi speculative. Analisti cauti


Una seduta decisamente scoppiettante quella odierna per Recordati che, dopo aver archiviato la sessione di ieri con un calo di circa due punti percentuali, si è riscattato con un frizzante rally oggi. Il titolo ha imboccato da subito la via dei guadagni, conquistando la prima posizione tra le blue chips, con una evidente sovraperformance rispetto all'indice di riferimento.

A fine giornata Recordati si è fermato a 32,16 euro, con un progresso del 6,81%, alimentato da volumi di scambio molto vivaci, visto che sono transitate sul mercato circa 2,5 milioni di azioni, pari quasi al quadruplo della media giornaliera degli ultimi tre mesi che si attesta a poco meno di 750mila pezzi.


Recordati con il balzo odierno si è riportato sui massimi da tre mesi, visto che i livelli raggiunti in close non si vedevano ormai dalla fine della prima decade di febbraio. 
A scatenare gli acquisti sul titolo hanno contribuito alcuni rumors riportati già ieri da Reuters che, citando tre fonti non precisate, ha fatto sapere che il fondo di private equity CVC Capital Partners, avrebbe avuto colloqui con il gruppo italiano per una possibile offerta a 8 miliardi di euro, equivalente a circa 38 euro per azione.

Si tratta di un valore superiore all'attuale capitalizzazione di mercato di Recordati pari a 6,4 miliardi di euro.
I colloqui sarebbero cominciati verso la fine dello scorso anno, ma il deal sarebbe stato sospeso in vista delle elezioni politiche di marzo e potrebbe tornare ad essere esaminato solo quando la situazione politica italiana si sarà stabilizzata.
Per gli analisti di Equita SIM, guardando all’andamento del titolo, che ha cominciato a scendere dal massimo di 40 euro di novembre 2017 e in maniera più decisa da fine gennaio.

il rumour riportato ieri da Reuters sembrerebbe fondato,  anche se i tempi non coincidono perfettamente.
La SIM milanese fa notare che da tempo lo scenario speculativo non veniva più ripreso da fonti di stampa. 
Gli esperti fanno sapere che nella loro attuale valutazione di Recordati non è contemplato lo scenario speculativo, mantenendo invariata la raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo basato su fondamentali pari a 34 euro.

Non si sbilanciano neanche i colleghi di Mediobanca Securities che oggi anno ribadito per il titolo il rating "neutral", con un target price a 33 euro. Gli analisti evidenziano che gli 8 miliardi di euro di cui parla la stampa relativamente ad una possibile offerta da parte di CVC Capital Partners su Recordati, implica un multiplo prezzo-utile di circa 25 volte, ben al di sopra di quello attuale di 20 euro, ma nel complesso in linea con il price-earning medio registrato da Recordati nell'ultimo anno.


Cauti infine anche gli analisti di Banca IMI che sul titolo non modificano la loro strategia "hold", con un fair value a 34,2 euro. Gli analisti spiegano che al momento Recordati ha un rapporto enterprise value/Ebitda 2018-2019 pari rispettivamente a 13,3 e a 12,5 volte, contro la media di 12,5 e di 11,4 volte dei competitors. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.