-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 23 maggio 2018

Prysmian sotto pressione: in pericolo il deal con General Cable?


Anche la seduta odierna non sta riservando nulla di buono per Prysmian che, dopo aver ceduto oltre un punto e mezzo percentuale ieri, continua a scivolare verso il basso, mostrando una maggiore debolezza relativa rispetto al Ftse Mib. Il titolo negli ultimi minuti viene fotografato a 24,79 euro, con una flessione del 2,4% e oltre 55mila azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 960mila pezzi.

Prysmian quest'oggi è finito sotto i riflettori del mercato dopo che Bloomberg ha riferito di alcune indicazioni arrivate da Capitol Forum, società investigativa di notizie e analisi legali, che nell'ambito M&A conduce indagini parallele a quelle Antitrust. 
Stando a Capitol Forum il Dipartimento della Giustizia Usa starebbe investigando General Cable per violazioni del Foreign Corrupt Practices Act.

Nel dicembre 2016 la società americana aveva stipulato un accordo di "non- prosecution" con il Dipartimento dela Giustizia Usa per risolvere un’indagine di corruzione, con un esborso di 20,5 milioni di dollari a gennaio 2017, a titolo di multa. 
Gli analisti di Equita SIM fanno notare che non e? chiaro se l’attuale indagine sia relativa all’accordo di "non-prosecution" o ad un’altra investigazione.
General Cable ha emesso successivamente un comunicato stampa dicendo che il gruppo è stato e resta in conformita? con i termini dell'accordo di "non-prosecution" stipulato con il Dipartimento di Giusitzia e periodicamente comunica con quest'ultimo, come richiesto dal non-prosecution agreement, aggiungendo di non essere a conoscenza al momento di alcuna nuova azione o investigazione del Dipartimento stesso.


A dicembre scorso Prysmian ha annunciato l'acquisizione del 100% di General Cable per tre miliardi di dollari e Equita SIM ricorda che oer la chiusura del deal con il gruppo Usa, sul fronte regolatorio manca solo l’approvazione del Committee on Foreign Investment negli Stati Uniti. 
La SIM milanese ricorda che la sua valutazione di Prysmian stand-alone è pari a 27,7 euro, rispetto all'attuale target price di 29 euro, che viene confermato al pari del rating che resta fermo a "hold".


Secondo Fidentiis bisognerà vedere ora se l'indagine di cui parla Bloomberg comporterà delle multe o accuse penali e di quali entità saranno eventualmente le stesse, ma l'idea degli analisti è che le prospettive per l'acquisizione di General Cable da parte di Prysmian non siano cambiate.

Più cauta invece la view dei colleghi di Mediobanca Securities, i quali segnalano che un elemento chiave che potrebbe potenzialmente mettere al rischio il deal è rappresentato da una multa legata alle indagini del Dipartimento di Giustizia Usa, da cui potrebbe avere origine un effetto avverso materiale.

Con quest'ultimo termine si intende qualsiasi cambiamento, effetto, evento, accadimento o sviluppo materialmente avverso alle condizioni finanziarie, alle attività o ai risultati delle operazioni di General Cable e delle sue controllate. 
Alla luce di ciò Mediobanca fa sapere che osserva da vicino tutti gli eventi che potrebbero mettere a rischio in modo rilevante la fusione tra Prysmian e general Cable, pur precisando che ad oggi non ci sono elementi che inducano a parlare di un rischio di esecuzione più elevato per il deal.


In attesa di novità gli analisti di Mediobanca mantengono invariata la loro strategia bullish su Prysmian, con una raccomandazione "outperform" e un prezzo obiettivo a 29,2 euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.