-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 10 maggio 2018

Piazza Affari: non ancora maturi i tempi per nuovi top annui?


Dopo il calo di ieri le Borse europee hanno ritrovato subito la retta via, chiudendo gli scambi in salita. La maglia rosa è stata indossata dal Ftse100 che ha guadagnato l'1,28%, mentre il Cac40 e il Dax30 sono saliti rispettivamente dello 0,23% e dello 0,24%.

In positivo anche Piazza Affari dove il Ftse Mib si è fermato a 24.266 punti, in progresso dello 0,51%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 24.419 e un minimo a 24.209 punti.


Dopo essere riuscito a difendere ieri l'area dei 24.000 punti, l'indice delle blue chips ha avviato gli scambi in salita oggi e ha tentato di avvicinare i top dell'anno in area 24.500, salvo poi ripiegare verso i 24.250 punti. 
Al momento la tenuta dei supporti lascia ben sperare per ulteriori evoluzioni positive nel breve, ma per assistere ad un allungo degno di nota sarà importante il superamento dei top dell'anno in area 24.500.


Al di sopra di tale livello il Ftse Mib proseguirà nel suo cammino ascendente in direzione dei 24.700/24.800 prima e in seguito verso la soglia psicologica dei 25.000 punti che difficilmente dovrebbe essere bucata in prima battuta. 
Al ribasso il primo supporto è in area 24.200/24.150, ma il sostegno più rilevante è a quota 24.000/23.950.
In caso di flessioni al di sotto di tale soglia il Ftse Mib perderà ulteriormente terreno verso i 23.700 prima e i 23.500 punti in un secondo momento. 
Negativo sarà l'abbandono di quest'ultima soglia di prezzo, evento che aprirà le porte ad una discesa più marcata in direzione dei 23.200/23.000 punti, dove è prevista una ripresa degli acquisti.


Anche flessioni fino ai livelli appena segnalati non andranno a modificare l'impostazione rialzista del mercato che da subito potrebbe anche tentare di mettere a segno nuovi allunghi. 

Sul fronte macro Usa domani si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 211mila a 218mila unità.
Per il dato relativo all'inflazione di aprile si prevede una variazione positiva delo 0,3% dopo il calo dello 0,1% precedente, mentre la versione "core" è vista in positivo dello 0,2%, in linea con la rilevazione di marzo. 

Sul versante societario da segnalare dopo il close di Wall Street i risultati trimestrali di News Corp e di Nvidia, dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 0,06 e a 0,45 dollari.



In Europa si guarderà all'Italia dove si conoscerà il dato relativo alla produzione industriale che a marzo dovrebbe salire dello 0,4% dopo il calo dello 0,5% precedente. 
Un'ora dopo l'apertura dei mercati è attesa la pubblicazione del bollettino economico della BCE.

In tarda mattinata è previsto l'annuncio della Bank of England sui tassi di interesse, destinati a rimanere fermi allo 0,5%. 

A Piazza Affari presentanno i risultati del primo trimestre A2A, Azimut, Banca Mediolanum, Mediobanca, Buzzi Unicem, Prysmian, Ubi Banca, Unipol, UnipolSai e Unicredit.


Alla prova dei conti anche Acea, Brunello Cucinelli, Credem, De Longhi, Hera, Inwit, Iren, Aeffe, Avio, Banca Ifis, BE, Cementir, Centrale del Latte d'Italia, Dea Capital, Digital Bros, doBank, Falck Renewables, Interpump, Isagro, Massimo Zanetti, Nice, Txt e-solution, AlerionCleanpower, Banca Monte Paschi, Banca Profilo, banco di Desio e Brianza, Immsi, Management & Capitali e Toscana Aeroporti.


Da seguire Banco BPM che ha chiuso il primo trimestre dell'anno con un utile netto in rialzo da 115 a 223 milioni di euro. 
Uno sguardo anche ad Enel che nei primi tre mesi del 2018 ha conseguito un utile netto in rialzo del 18,9% a 1,169 miliardi di euro, mentre i ricavi sono scesi del 2,2% a 18,946 miliardi.



Da monitorare l'asta dei BOT con scadenza ad un anno per un ammontare pari a 6,5 miliardi di euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.