-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 25 maggio 2018

Piazza Affari giù: attesa per squadra di Governo. Focus sul Mef


Prosegue senza sosta la discesa di Piazza Affari che perde terreno per la terza seduta consecutiva, con un passo peraltro più spedito delle ultime giornate. L'indice Ftse Mib, che insieme a quello spagnolo oggi si conferma tra i peggiori in Europa, negli ultimi minuti viene fotografato a ridosso dei 22.250 punti, a poca distanza dai minini intraday, con un ribasso del 2,12%.

Al ribasso dell'azionario contribuisce anche l'ulteriore allargamento dello spread BTP-Bund che dopo aver superato nell'intraday i 217 punti base, ora si presenta poco sopra i 210, con un rally di oltre l'8%. 
Tanto basta per scatenare una pioggia di vendite sui titoli del settore bancario, tra i quali la peggiore performance è quella di Banco BPM che affonda di quasi l'8%, complice anche la bocciatura di Goldman Sachs che ha ridotto il giudizio sul titolo da "buy" a "neutral", con un prezzo obiettivo tagliato da 4 a 3,3 euro.


Ad appesantire ulteriormente il mercato contribuisce l'andamento negativo di un altro settore cardine di Piazza Affari, quale quello petrolifero, che paga pegno alla caduta dei prezzi dell'oro nero al di sotto dei 68,5 dollari al barile. 
Le forti tensioni sul mercato sono alimentate dalle perduranti incertezze sul fronte politico che si sono allentate solo per brevissimo tempo e in misura molto contenuta dopo che il presidente Mattarella due giorni fa ha deciso di dare l'incarico di formare il nuovo Governo al giurista Giuseppe Conte.
Quest'ultimo nel suo primo discorso dopo l'incontro con il Capo dello Stato ha confermato il suo appoggio al contratto di Governo di Lega e Movimento 5 Stelle, ma ha altresì affermato di voler conservare il ruolo centrare dell'Italia in Europa.


Questo però non è bastato a rassicurare il mercato che continua a mostrare i nervi tesi non solo per via dei dubbi sulla figura di Conte, ma anche e soprattutto in attesa di conoscere quale sarà la persona chiamata a guidare il Ministero dell'Economia. Il ruolo di quest'ultimo sarà infatti cruciale visto che determinerà in parte gli orientamenti nei confronti delle politiche di bilancio e nei rapporti con l'Unione europea.

C'è grande attesa per la squadra di Governo che, stando ad alcune fonti, potrebbe non essere annunciata prima di domenica prossima. Secondo gli analisti di ING la lista dei Ministri che sarà presentata da Giuseppe Conte consentirà di capire se il premier incaricato sarà il leader del nuovo Esecutivo o un semplice esecutore delle volontà della Lega e del Movimento 5 Stelle.


Il principale timore della casa olandese è che, vista la sua inesperienza politica, Conte possa essere oggetto della costante influenza di Matteo Salvini e di Luigi Di Maio. 
Anche i colleghi di Credit Suisse affermano che sarà importante vedere ora quale sarà la composizione del Governo e ancor più chi guiderà il Dicastero dell'Economia.

La banca elvetica ha definito rassicurante il discorso tenuto due giorni fa da Conte, spiegando però che servono più dettagli e maggiore chiarezza sul programma e sul ruolo di avvocato degli italiani che il giurista ha rivendicato per sè. 
I maggiori timori sono legati ora alla scelta del titolare del Ministero dell'Economia e della Finanze, che Nomura definisce "critica".

Gli analisti infatti spiegano che se verrà individuato un candidato meno euroscettico si potrebbe avere un po' di sollievo nel breve per i bond italiani, mentre per il medio termine resta da capire come l'Italia potrà confermare la sua posizione in Europa.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.