-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 28 maggio 2018

Mercato in tensione: cosa accadrà dopo l'incarico a Cottarelli?


Come era prevedibile che accadesse, la nuova settimana si è aperta nel segno di una forte incertezza per gli asset italiani, ancora fortemente condizionati da una situazione politica che si conferma intricata e priva di una soluzione definitiva almeno per il momento.

Tensioni su azionario e obbligazionario italiani

A Piazza Affari il Ftse Mib questa mattina ha avviato gli scambi in salita, arrivando a segnare un top intraday in area 22.850, con un progresso di circa due punti percentuali.

Un vantaggio che però è stato mandato subito in fumo, tanto che l'indice non solo ha azzerato i guadagni, ma è scivolato in territorio negativo e ora cede l'1,28%, poco sopra i 22.100 punti, dopoaver toccato un minimo a 21.897 punti. 
Un movimento analogo ma in direzione opposta ha interessato lo spread BTP-Bund che dopo aver provato ad avvicinare i 190 punti base nelle battute iniziali, ha risalito con decisione la china, presentandosi ora poco sotto la soglia dei 230 basis points.

Mattarella conferisce a Cottarelli incarico per formazione Governo

La reazione del mercato fa seguito alle ultime indicazioni arrivate dal fronte politico, dopo che il tentativo di costituire un Governo tra Lega e M5S e? fallito a causa della indisponibilita? dei partiti di modificare la candidatura di Savona a Ministro delle Finanze, come richiesto dal Presidente della Repubblica.
Il premier incaricato Conte ha rinunciato ieri al mandato e così il Capo dello Stato ha convocato per questa mattina il tecnico Carlo Cottarelli, al quale ha conferito l'incarico di formare un Governo che presumibilmente avrà solo lo scopo di portare a nuove elezioni.

Quale scenario si apre ora per l'Italia? La view di Equita SIM

Come evidenziato dagli analisti di Equita SIM, nelle ultime 2 settimane si e? registrata una sensibile pressione al ribasso sul BTP, con conseguente rialzo del rendimento decennale, salito al 2,4% dall’1,9%, con lo spread BTP-Bund che ha subito un incremento di oltre 70 punti base.
La SIM milanese si chiede ora quale scenario si apra per l'Italia e nel rispondere a questo interrogativo segnala in primis che si allontana il rischio di brevissimo di un Governo Lega-M5S, con programmi molto aggressivi per la finanza pubblica.
Secondo gli analisti la posizione del presidente della Repubblica su Savona e il mandato a Cottarelli rappresentano un segnale di rigore e credibilita? verso l’Europa,
Inoltre, la formazione di un Governo di transizione, che abbia come obiettivo quello di approvare la Legge di Bilancio e sterilizzare l’aumento dell’IVA, portera? a nuove elezioni entro fine anno.
A detta di Equita SIM rimane l'incertezza su quale sara? la configurazione delle alleanze politiche nella prossima campagna elettorale.

La Lega potrebbe ripresentarsi in coalizione con Forza Italia e Fratelli d'Italia per puntare alla maggioranza dei seggi in Parlamento. Non è da escludere però che il partito guidato da Matteo Salvini possa presentarsi in coalizione con il Movimento 5 Stelle.
Questo sarebbe secondo gli esperti di Equita SIM lo scenario che potrebbe creare la maggiore tensione sui mercati, ma è considerato poco probabile dal momento che i due partiti erano gia? in condizione di formare il Governo.

Meidobanca vede nuove elezioni dopo l'estate

Anche secondo gli analisti di Mediobanca Securities il grande punto interrogativo è se la Lega andrà alle nuove elezioni insieme al M5S, un'eventuale che Salvini ha definito possibile.


Per gli esperti Carlo Cottarelli intanto dovrà discutere con tutti i partiti e ottenere il sostegno dalla Lega e dal Movimento 5 Stelle al Parlamento per avere la maggioranza. Mediobanca però ritiene che ciò sia difficile per il momento, credendo pertanto che ci sia il rischio di nuove elezioni dopo l'estate.

Per Unicredit e Intesa Cottarelli non otterà la fiducia in Parlamento

Anche gli economisti di Intesa Sanpaolo credono che Cottarelli non abbia alcuna possibilità di ottenere la fiducia in Parlamento, ma almeno permetterà che il Paese sia guidato da un Governo neutrale rispetto ai partiti fino a nuove elezioni che potrebbero già svolgersi a settembre.

Nel frattempo secondo Intesa Sanpaolo non sarà da escludere un'escalation delle tensioni tra le istituzioni.
Non diversa la posizione dei colleghi di Unicredit secondo cui Cottarelli non riuscirà ad ottenere la fiducia in Parlamento. Secondo gli esperti la nuova campagna elettorale, che si preannuncia molto fura, vedrà Lega e Movimento 5 Stelle con tutte le loro carte scoperte in tema di alleanze, politica fiscale, bilancio ed euroscetticismo. 

I mercati resrteranno sulle spinge

L'unica certezza al momento è che gli sviluppi della situazione politica sono destinati a tenere sulle spine i mercati finanziari.

E' questa l'indicazione degli analisti di Commerzbank che vedono nel possibile Esecutivo guidato da Cottarelli una soluzione temporanea, visto che lo stesso non dovrebbe ottenere la fiducia in Parlamento.
Si guarda così già a nuove elezioni che però a detta di Commerzbank non dovrebbero portare ad un nuovo scenario diverso da quello attuale, con la Lega in ulteriore rafforzamento. 
A spaventare il mercato del resto e a provocare la forte volatilità cui stiamo assistendo da questa mattina, è proprio la prospettiva di un ritorno alle urne, che gli operatori leggono come un fattore di turbolenza, visto che nuove elezioni potrebbe conferire una forte maggioranza ai partiti anti-establishment.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.