-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 17 maggio 2018

L'impennata dei rendimenti dei Treasury fa crollare l'oro


L'impennata dei rendimenti dei treasury Usa è alla base del crollo dell'oro, attualmente a 1288 dollari l'oncia . Nemmeno il mix di tensioni internazionali geopolitiche (e guerra dei dazi) è riuscito a frenare la discesa. I prezzi non solo hanno violato il supporto critico in area 1300 circa, che da inizio anno delimitava inferiormente il range di oscillazione, ma hanno tagliato al ribasso in modo deciso la media mobile a 200 giorni, indicatore che sintetizza con la sua posizione la condizione della tendenza di lungo periodo, che per il momento rimane ancora al rialzo.

Solo discese sotto area 1285, trend line che sale dai minimi di fine 2016, potrebbero mettere in discussione la tenuta dell'uptrend facendo temere un affondo in area 1260/1270 e più in basso sui minimi di metà dicembre a 1236 circa. Al contrario, reazioni dai livelli attuali dovranno spingersi oltre 1326 dollari per fornire un segnale di ripresa interessante, ma limitatamente alla possibilità di tornare a testare la resistenza tenace a quota 1355/1365.
(CC - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.