-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 21 maggio 2018

Fca in rally con rumors in attesa del piano. Analisti bullish


In una giornata in cui l'indice Ftse Mib, pur avendo recuperato con decisione dai minimi intraday, fatica a liberarsi dal segno meno, complice l'impatto dei dividendi staccati da quasi 20 blue chips. spicca la brillante performance di Fca. Il titolo, dopo aver ceduto quasi due punti percentuali venerdì scorso, quest'oggi ha avviato gli scambi in salita e dopo una rapida incertezza iniziale ha imboccato con decisione la via dei guadagni, tanto da conquistare il primo posto tra le blue chips.
Negli ultimi minuti Fca viene scambiato a poca distanza dai massimi intraday a 19,242 euro, con un rally del 3,73% e oltre 5,5 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a poco meno di 11 milioni di pezzi.

Titolo in rally con super dollaro in attesa del piano industriale

Il titolo beneficia in primis della perdurante forza del dollaro nei confronti dell'euro, con il cambio che continua a scivolare verso il basso poco sotto 1,174.


A spingere in avanti Fca è anche l'attesa per la presentazione del nuovo piano industriale, in agenda il prossimo 1 giugno, che dovrebbe vedere fornire una conferma della strategia del gruppo maggiormente focalizzata sui segmenti a maggiore redditività. 

Rumors sulle modifiche alla produzione italiana

Già venerdì scorso la stampa ha riportato alcuni rumors secondo cui la produzione italiana dirà addio alle Punto e alla Mito per concentrarsi sui modelli di fascia alta, con una riorganizzazione degli stabilimenti atta alla produzione dei nuovi SUV Maserati e Jeep.
Stando a quanto riportato da Bloomberg, questa strategia rientrerebbe nel nuovo piano strategico in arrivo l'1 giugno, ma non sarebbe stata ancora prese una decisione definitiva, motivo per cui alcuni dettagli potrebbero subire dei cambiamenti prima della presentazione ufficiale.
Come spiegato venerdì da Milano Finanza, lo spostamento della produzione delle auto premium in Italia promuove la direzione strategica definita da Marchionne nel 2014, in seguito all'acquisizione di Chrysler che ha permesso a Fiat di accedere al mercato statunitense, visto che lo stesso AD aveva definito cruciale un riposizionamento del business del gruppo in Europa.

La view di Bca IMI

Se venisse confermata la decisione di spostare la produzione dei modelli di massa all'estero per concentrare in Italia quella premium, secondo gli analisti di Banca IMI si tratterebbe di una scelta coerente con la strategia del gruppo.
L'attenzione degli esperti è ora rivolta alla presentazione del nuovo piano industriale di Fca, in occasione del quale potrebbe anche essere annunciata qualche alleanza strategica con altri players del settore.

In attesa dell'evento Banca IMI mantiene una view bullish sul titolo, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 24,5 euro.

Per Mediobanca il piano sarà rilevante per due temi chiave

A puntare si Fca è anche Mediobanca Securities, i cui analisti assegnato al titolo un rating "outperform" e un target price a 22 euro.
Secondo gli esperti il nuovo business plan del gruppo sarà rilevante sia per il tema dello spin-off di Magneti Marelli, sia per i dettagli che Fca potrebbe fornire relativamente alla crescita delle vendite e dei margini.

L'analisi di Equita

Più cauta la view di Equita SIM che sul titolo mantiene invariata la raccomandazione "hold", con un fair value a 21,8 euro.

Con riferimento ai recenti rumors relativi ad un possibile trasferimento della produzione di massa all'estero e di quella delle auto premium in Italia, la SIM milanese parla di una mossa ragionevole che potrebbe essere presentata nel piano industriale in agenda l'1 giugno.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.