-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 15 maggio 2018

Criptovalute: Zcash, Litecoin e Bitcoin Cash ora su Gemini


L'Exchange Gemini, dei due fratelli Winklevoss aggiungerà ben tre cryptovalute alla sua piattaforma: Zcash (ZEC)Litecoin (LTC) e Bitcoin Cash (BCH)

Il caso

In realtà si tratta solo di una questione di tempo dal momento che si è in attesa delle necessarie autorizzazioni da parte del Dipartimento dei Servizi Finanziari di New York (NYDFS), ma il passaggio è considerato poco più di una formalità tant'è vero che l'inizio degli scambi è già stato annunciato per il 19 Maggio.

Nello specifico si parla di servizi commerciali e trading su ZEC/USD, ZEC/BTC e ZEC/ETH riguardanti però solo i cosiddetti “t-address” cioè gli indirizzi non schermati.
Come detto il primo step sarà quello su Zcash, ma già si guarda all'ok che arriverà per il Bitcoin Cash prima e Litecoin successivamente.
Punto di forza di Zcash è proprio la spiccata protezione della privacy che nella sua blockchain (chiamata zk come acronimo di “zero-knowledge”ossia conoscenza zero), permette lo scambio senza che gli utenti siano a conoscenza degli gli indirizzi pubblici degli altri.

Non solo, ma la stessa, poco meno di un anno fa, è anche stata al centro di una partnership tra Zerocoin Electric Coin Company (società cui fa capo Zcash) e JP Morgan, società finanziaria con sede a New York, partnership che prevedeva l'utilizzo delle tecnologie crittografiche su Quorum il sistema usato dalla banca Usa sui contratti smart.

Gemini

Quando nel 2004 Cameron e Tyler Winklevoss crearono un social network che permetteva di aggiungere amici, inviare messaggi e condividere contenuti in bacheca, avevano gà intuito che quanto fatto aveva le potenzialità per diventare uno strumento talmente potente da cambiare l'idea stessa della comunicazione.

La dimostrazione avvenne più tardi quando, dopo la causa intentata contro Mark Zuckerberg, accusato di aver rubato l'idea, i due fratelli decisero di chiedere come risarcimento, quantificato in 45 milioni di dollari, quote del social network nonostante il parere contrario degli avvocati. Idea vincente visto che quelle quote, il giorno del debutto di FB a Wall Street arrivarono a valere oltre 300 milioni di dollari.
Parte di questo, successivamente, venne investito in un altro esperimento allora semisconosciuto. Il suo nome era Bitcoin (BTC).

Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.