-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 14 maggio 2018

Bond News: Euromacro


Poche le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.
Secondo quanto comunicato venerdì dall'Instituto Nacional de Estatística (Ine, l'ente statistico di Lisbona), in aprile il tasso d'inflazione è calato in Portogallo allo 0,40% annuo dallo 0,69% di marzo (0,60% in febbraio), sui minimi dallo 0,33% del maggio 2016.
L'indice armonizzato dei prezzi al consumo ha registrato un'espansione dello 0,30% annuo, contro lo 0,80% precedente (0,70% in febbraio). Su base mensile l'inflazione si è attestata in aprile allo 0,70% contro l'1,90% precedente, mentre quella armonizzata è scesa all'1,00% dal 2,20% di marzo.
L'OCSE, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, ha confermato la valutazione di una "fase di crescita stabile" per l'economia Usa e dei Paesi Ocse nel loro insieme.

"Tentativi di accelerazione della crescita economica" e, infine, la dicitura che definisce lo stato di salute dell'economia cinese.A marzo il superindice Ocse è sceso a quota 100 dal 100,1 di febbraio e gennaio e dal 100,2 degli ultimi mesi del 2017. Per la zona Euro la flessione è a 100,2 da 100,4 a febbraio e 100,5 a gennaio (100,6 a fine 2017), indicando segnali di rallentamento della crescita.
Nel caso della Germania l'Ocse ha parlato di "rallentamento del passo di crescita". In Italia il leading indicator Ocse di marzo, costruito per anticipare i trend dell'economia con un orizzonte di 6-9 mesi, passa a 100,5 da 100,6 (da 100,8 a fine 2017), mettendo in evidenza il permanere di "segnali di rallentamento della fase di crescita".
"Fondamentale accettare cambiamenti significativi nel quadro istituzionale".

Lo sostiene Sabine Lautenschlager secondo cui un buon punto di partenza sarebbe assegnare poteri a un ministro delle finanze europeo. Lautenschlager sottolinea anche l'importanza di attuare un sistema europeo di assicurazione dei depositi: "si prevedeva che l'unione bancaria sarebbe stata sostenuta da tre pilastri.
La supervisione e la risoluzione bancaria europea sono i primi due. Il terzo è un sistema europeo di assicurazione dei depositi. Quest'ultimo e' ancora in divenire, ma la sua importanza è chiara". In un'unione monetaria, le persone devono essere certe che il loro denaro è ugualmente al sicuro, ovunque sia.

Un euro deve essere un euro, non importa se è depositato in una banca tedesca, una banca irlandese o una banca spagnola.
Aste in Europa:
- Il Tesoro ha collocato BTP con scadenza nel aprile 2021 (isinIT0005330961) per 2,750 mld di euro. Il rendimento si è attestato allo +0,07% in crescita di 2 punti base dall'asta di metà aprile e bid to cover pari a 1,78.
Sono stati inoltre assegnati 2,500 mld di euro in BTP marzo 2025 (isin IT0005327306). Il rendimento medio si è attestato all'1,34% in crescita di 7 punti base dall'asta precedente. La domanda ha superato l'offerta di 1,34 volte. Sono poi stati collocati BTP 2033 per 1,500 mld di euro (isin IT0005240350) con rendimento medio al 2,38% e bid to cover è risultato pari a 1,68.
Aumentano i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 672,528 miliardi di euro, dai 662,320 miliardi della lettura precedente. Scendono a 59 milioni di euro i prestiti marginali 227 milioni della rilevazione precedente.
Spread BTP/Bund a 131 punti base nel pomeriggio.
Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta all'1,92%.
Negativi i i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future di giugno scende a 158,53 punti (-0,20%) ed il Bobl future si attesta a 130,91 punti (-0,11%).
(CC - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.