-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 29 maggio 2018

Asia giù: solo Sydney in rialzo, il Nikkei 225 perde lo 0,55%


Mentre Wall Street ? rimasta chiusa luned? per la celebrazione del Memorial Day, a guidare i mercati, anche in Asia-Pacific, sono state le vicende politiche italiane, con l'euro intorno ai minimi degli ultimi sei mesi e mezzo. A controbilanciare in parte la tendenza, per?, contribuisce l'allentamento delle tensioni tra le due Coree.
Il fattore Usa resta comunque ben presente in Asia, da una parte con il rendimento dei Treasury decennali sceso sotto al 2,90% per la prima volta in maggio, dall'altra con indiscrezioni della testata sudcoreana Electronic Times, secondo cui Apple dal prossimo anno punterebbe a utilizzare gli schermi Oled in tutti i suoi smartphone (tecnologiata usata attualmente solo nell'iPhone X).

A farne le spese ? stata Japan Display, che ha toccato un crollo del 21% a Tokyo: la societ? fornisce a Cupertino gli schermi a cristalli liquidi e la sua produzione di Oled non ? ancora sufficiente per stare dietro a una domanda cos? elevata. Medesimo discorso per Sharp, in declino sui minimi di nove mesi.
A beneficiare della notizia, invece, ? stata Lg Display (in rally di oltre il 5% a Seoul), che dovrebbe affiancare Samsung Electronics (in calo di quasi il 2%), attualmente unico fornitore di Oled per gli iPhone.
Sul fronte valutario, il Bloomberg Dollar Spot Index, paniere che monitora la divisa americana nei confronti delle altre dieci principali monete, ? poco mosso ma il parallelo apprezzament dello 0,40% dello yen sul biglietto verde contribuisce alla seduta negativa di Tokyo: in chiusura il Nikkei 225 perde infatti lo 0,55% (performance simile per l'indice pi? ampio Topix, in calo dello 0,48%), ma il declino era stato superiore all'1% in intraday.

Sul fronte macroeconomico, nel mese di aprile il tasso di disoccupazione ? rimasto stabile in Giappone al 2,5% gi? registrato in febbraio e marzo (2,4% in gennaio, livello pi? basso dall'aprile 1993) e in linea con il consensus.
Il clima complessivamente negativo ? confermato dalla perdita intorno al mezzo punto percentuale dell'indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso, reduce da tre sedute consecutive in rialzo.
A circa un'ora dallo stop alle contrattazioni Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 sono in arretramento di circa lo 0,30% e lo 0,50% rispettivamente, contro una flessione intorno allo 0,30% anche per lo Shenzhen Composite. Male anche Hong Kong: l'Hang Seng ? infatti in ribasso di circa lo 0,60% (fa peggio l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento nell'ex colonia britannica per la Corporate China, in declino di oltre l'1%).

Contrazione dello 0,50% per il Kospi di Seoul, mentre l'S&P/ASX 200 di Sydney riesce a chiudere in crescita dello 0,16% la sessione.
(RR - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.