-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 25 maggio 2018

A Wall Street si scende ancora. Foot Locker in rally dopo conti


La cautela continua a dominare la scena sulla piazza azionaria americana che dopo la flessione di ieri dovrebbe mostrare anche oggi un avvio cedente. Il future sull'S&P500 scende dello 0,28%, mentre prova a mantenersi a galla quello sul Nasdaq100 che mostra un frazionale rialzo dello 0,02%.
L'intonazione del mercato è peggiorata dopo la diffusione del primo dato macro di oggi, rappresentato dagli ordini di beni durevoli che ad aprile hanno evidenziato una variazione negativa dell'1,7%, in decisa frenata rispetto alla rilevazione precedente che è stata rivista al rialzo da +2,6% a +2,7%.

Il dato ha deluso le previsioni degli analisti che si erano preparati ad un calo più contenuto dell'1,4%. 
Al netto della componente trasporti gli ordini di beni durevoli hanno evidenziato un rialzo dello 0,9% rispetto allo 0,4% precedente, superando le aspettative del mercato che stimava un incremento dello 0,5%.  
Il mercato attende di conoscere un altro aggiornamento macro che sarà diffuso mezz'ora dopo l'avvio degli scambi.
Si tratta del dato finale della fiducia Michigan di maggio, per il quale si prevede una lettura pari a 99 punti, in rialzo rispetto ai 98,8 dell'indicazione preliminare e ai 98,8 punti della versione definitiva di aprile.
Poco prima dell'apertura di Wall Street è previsto un discorso del presidente della Fed, Jerome Powell, mentre a mercati aperti prenderanno la parola alcuni membri della Banca Centrale americana.


Si tratta di Robert Kaplan, presidente della Fed di Dallas, di Charles Evans, a capo della Fed di Chicago e di Raphael Bostic, presidente della Fed di Atlanta.
Sul fronte valutario il dollaro prova a recuperare terreno nei confronti dello yen salendo a 109,43, mentre il biglietto verde si conferma in progresso rispetto all'euro che scende poco sotto quota 1,167.

In forte ribasso il petrolio che dopo aver violato la soglia dei 70 dollari al barile si è spinto anche al di sotto dei 69 dollari, mentre è poco mosso l'oro che viaggia appena sopra la soglia dei 1.305 dollari l'oncia.
Tra i vari titoli da seguire Foot Locker che balza in avanti del 10% nel pre-mercato, sulla scia dei conti del primo trimestre dell'esercizio in corso.

Il periodo in esame si è concluso con un utile per azione pari a 1,45 dollari, al di sopra delle attese degli analisti che puntavano ad un eps di 1,24 dollari.
I ricavi sono aumentati da 2 a 2,03 miliardi di dollari, battendo anche in questo caso le previsioni che parlavano di un fatturato di 1,96 miliardi.

Le vendite same-store, relative cioè ai negozi aperti da almeno un anno, sono calate del 2,8%, ma gli analisti avevano messo in conto una flessione più ampia del 3,9%.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.