-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 4 maggio 2018

3 azioni da comprare ora


I tassi di interesse ai minimi storici hanno portato gli investitori in dividendo alla difficile ricerca di occasioni migliori, sempre più rare da trovare. Ma è anche vero che, comunque, sul più grande mercato del mondo i titoli interessanti non mancano. Come, ad esempio, i tre consigliati dal team di The Motley Fool.

Bladex (NYSE: BLX)

Quando la debolezza a breve termine nasconde la forza a lungo termine Jason Hall pensa a Bladex.

Guardando in superficie i numeri della banca con sede a Panama si osserva un calo dei ricavi che dall'anno fiscale 2017, per la precisione il quarto trimestre, continua nel 2018 con il primo trimestre, il tutto senza contare un calo del 38% degli utili nel primo trimestre. Perchè allora viene consigliata? Per una serie di motivi: l'istituto privilegia la concessione di prestiti di alta qualità, il che fa ben sperare per la salute a lungo termine della banca e la sostenibilità dei suoi guadagni futuri, oltre al dividendo degli investitori (5,8%) e alla sua sostenibilità.

Cisco Systems, Inc.

(NASDAQ: CSCO)

Se si parla di dividendi Chuck Saletta suggerisce Cisco Systems se non altro per il fatto che dall'istituzione della cedola, nel 2011, Cisco Systems ha regolarmente aumentato l'importo che paga ai suoi azionisti trimestralmente arrivando ad un rispettabile 3%. Ciò che rende importante un Buy su Cisco Systems è il fatto nonostante alcune perdite contabili dovuti a pagamenti fiscali una tantum Cisco Systems è stata in grado di aumentare il dividendo del 14% e annunciare un programma di riacquisto di azioni da 25 miliardi di dollari, una strategia che non è stata una scelta azzardata ma dettata da una certezza sulle sue incredibili capacità di generare cassa e sul suo bilancio sano.

Hormel Foods Corp.

(NYSE: HRL)

Reuben Gregg Brewer fa un nome su tutti, Hormel Foods. Il produttore di alimenti a base di proteine, ha aumentato il proprio dividendo ogni anno per ben 52 anni consecutivi. Questo non solo lo rende un Dividend Aristocrat ma anche sullo stesso piano di multinazionali come Procter & Gamble e Coca-Cola, le quali hanno aumentato la cedola ogni anno rispettivamente da 61 e 56 anni.
Con la sola differenza che Coca-Cola e P & G sono ben più grandi di Hormel ma in proporzione Hormel ha aumentato di più il peso della sua cedola arrivata ora al 2,1%. Anche in questo caso alla base c'è una strategia aziendale fatta di vendite di asset meno redditizi e acquisti di marchi più in linea con le nuove tendenze di mercato come Wholly Guacamole.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.