-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 27 aprile 2018

Si guadagna con le criptovalute?


Criptovalute: queste sconosciute o conosciute? Ultimamente non si parla di altro che di questa nuova frontiera dell’investimento, ma la vera domanda è: si guadagna con le criptovalute? Sono considerabili seriamente un’opportunità? Ma soprattutto le persone danno loro il giusto valore? Ebbene, in questo articolo andremo proprio ad analizzare tutte le loro sfaccettature mettendo in luce cosa sono nello specifico, come funzionano e, soprattutto, se davvero si guadagna con le criptovalute.

Cosa sono le criptovalute?

Parlando di monete virtuali, sicuramente la prima cosa che viene in mente è Bitcoin, la prima criptovaluta in assoluto che ha dato vita poi al nuovo impero dell’investimento.

Tutto iniziò proprio nel 2008. Uno sconosciuto, con lo pseudonimo di Satoshi Nagamoto, diede vita al Bitcoin, moneta digitale che nei primi due anni rimase in fase di sperimentazione fino a quando nel 2011, cominciarono a parlarne i media e iniziarono ad apparire le prime piattaforme volte all’acquisto e alla vendita della stessa.
Ed eccoci oggi, in mezzo a quello che possiamo definire “il nuovo boom dell’investimento virtuale”.
E’ chiaro però che Bitcoin sia stata la prima criptovaluta inventata ma non l’unica. Oltre ad esso troviamo l’Ethereum,  Litecoin, Monero, Waves, Ripple e IOTA (le uniche che non si basano sul sistema blockchain), Cardano, Stellar e Dash.
Il loro funzionamento avviene tramite un mittente e un destinatario e il messaggio viene inviato o ricevuto attraverso un indirizzo.
Non a caso tutte le transazioni tra criptovalute avvengono proprio attraverso un indirizzo alfanumerico.
In poche parole, se vuoi inviare TOT criptovalute ad un’altra persona, questa dovrà creare e comunicarti un indirizzo composto da un certo numero di caratteri.
Senza esso non sarà possibile tale transazione.
Ma il sistema come funziona nello specifico?

Come funzionano?

Semplicemente attraverso un insieme di nodi, nonché un network di computer connessi tra loro.

Tali nodi comunicano continuamente l’uno con l’altro e ognuno di essi possiede un database atto a monitorare sia le transazioni che la creazione di nuova moneta.
L’insieme di database prende proprio il nome di blockchain, che poi non è altro che la famosa tecnologia che si nasconde dietro alle criptovalute.
Ma che succede quando inizia una transazione? Essa passa attraverso tutti i nodi che monitorano e garantiscono che ci sia una sola versione della stessa.

Dopodichè entrerà nel database, ovvero nella blockchain e proprio quando la transazione riceverà un certo numero di conferme, diventerà effettiva.

Si guadagna con le criptovalute

Ed eccoci alla fatidica domanda: Si guadagna con le criptovalute? E’ proprio questo il punto.
Le persone pensano che le stesse possano essere un’opportunità di guadagno quando in realtà la grande scommessa di queste monete virtuali è proprio quella che poi diventi in futuro una moneta di scambio.

Cosa vuol dire? Semplicemente che il suo potere d’acquisto diventi reale. Ora come ora non può considerarsi tale e questo è dovuto proprio all’attenzione che le persone ripongono sulla criptovaluta. Paradossalmente viene considerata come strumento finanziario e utilizzata al solo scopo di investire o speculare.
La poca fiducia della gente porta quindi a non concepirla come moneta di scambio, cosa che, se avvenisse, porterebbe automaticamente ad aumentare il valore della criptovaluta. L’aumento di tale valore, a quel punto,  non interesserebbe più dal momento che la moneta acquisirebbe potere d’acquisto.

Cosa che ovviamente non avviene nel caso di chi investe o specula sulla stessa, in quanto per loro, più il valore della stessa cresce più l’interesse nei suoi confronti aumenta.
Ma quali sarebbero i vantaggi se la criptovaluta fosse pensata come moneta di scambio?
  • Generale accettazione: La criptovaluta è una moneta globale perciò valgono in tutto il mondo.
  • La facilità e la velocità della trasferibilità: Le transazioni avvengono in 20 minuti contro i 2-3 giorni del bonifico bancario per esempio.
  • Minori commissioni: Addio intermediari! Niente più banca e niente più tassi di cambio!
  • Garanzia di Anti-contraffazione: Una criptovaluta non può essere contraffatta poiché nella blockchain ogni moneta virtuale è crittografata e segnata nei diversi database.
  • Conservazione del valore nel tempo: Le criptovalute hanno quantità prestabilita (Es.

    nel 2021 ci saranno TOT bitcoin).
Perciò pensate all’enorme potere che hanno queste monete virtuali. Nel caso continuassero a svilupparsi e la massa dovesse iniziare a porre fiducia sulle stesse, le criptovalute rivoluzionerebbero il mondo dei cambi valutari come lo conosciamo oggi dando inizio a una nuova epoca economica.
Autore: Fabio Pioli Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.