-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 26 aprile 2018

Ripple: continua la debolezza dopo il flash crash


La volatilità sulle crypto è avvenimento quotidiano eppure stupisce sempre la facilità con cui avviene, soprattutt se ad essere coinvolti sono nomi particolarmente noti come Ripple (XRP).

Il flash crash

In queste ultime ore, infatti, la moneta virtuale ha visto letteralmente un crollo verticale da 0,8 a 0,59, portando poi una ripresa che alle 11,06 ha visto nuovamente il livello di 0,77.

Il crollo maggiore è stato registrato ieri ma anche oggi si accusa una forte debolezza della moneta, sulla scia di un sell off da parte di chi aveva ampie disponibilità, tanto da ricordare agli investitori che la terza valuta virtuale per capitalizzazione è anche una delle più vulnerabili tra quelle sul podio.
Il tutto mentre aumenta, in parallelo, la fetta della sua presenza sul mercato, fetta che passa dal 3,56% al 7,57%. Non solo ma tra le altre notizie riguardanti Ripple è bene ricordare che all'inizio di marzo cinque nuovi clienti: Western Union , Cambridge Global Payments , MercuryFX , IDT e MoneyGram attraverso la nuova tecnologia xRapid che abbatte i costi e potenzia la velocità di pagamento senza danneggiare le operazioni di trasparenza.

L'opinione delle banche

Alla fine di marzo, invece, Ripple era tra le monete che più sembravano attirare l'attenzione delle banche, se non altro perché si pone come punto di riferimento nei pagamenti internazionali con l'intenzione di aggiornare le relative infrastrutture.

Dal sito ufficiale di Ripple, infatti, si legge, direttamente in home page
"In un mondo dove tre miliardi di persone sono connesse online, le auto si guidano da sole e i dispositivi possono comunicare, i pagamenti globali sono fermi all'epoca della Disco.
Perché? Perché l'infrastruttura dei pagamenti risale a prima di Internet e ha avuto pochi aggiornamenti." 
Punto di svolta della mission Ripple è quello di riuscire a interagire con gli intermediari che finora si sono ocupati dei trasferimenti di denaro a livello internazionale (Western Union, Money Transfer, MoneyGram i più importanti) e garantire passaggi di denro sicuro e veloce.

Un concetto che ha attirato anche i nomi del sistema finanziario (Santander, Axis Bank, la citata MoneyGram, Credit Agricole) i quali vedono in Ripple un possibile collaboratore. Almeno fino a quando non diventerà un concorrente.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.