-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 30 aprile 2018

Piazza Affari resta sui top, ma occhio al mese di maggio!


Prosegue l'avanzata delle Borse europee che dopo i rialzi messi a segno sul finire della scorsa ottava, hanno continuato a guadagnare terreno anche oggi. Il Ftse100 si è accontentato di un frazionale rialzo dello 0,09%, mentre il Dax30 e il Cac40 sono saliti rispettivamente dello 0,25% e dello 0,68%.
In positivo anche Piazza Affari che, dopo essere stata l'unica a chiudere in rosso venerdì scorso, ha seguito l'andamento degli altri mercati oggi.
Il Ftse Mib ha terminato gli scambi a 23.979 punti, con un vantaggio dello 0,22%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 24.012 e un minimo a 23.823 punti.

Ftse Mib in attesa di uno slancio rialzista

L'indice continua ad oscillare intorno ai top dell'anno in area 24.000 che vengono superati anche frazionalmente, senza però essere sfondati con decisione.

La tenuta di questo livello al momento non ha prodotto flessioni di rilievo, se non un normale ritracciamento verso il primo supporto di area 23.700/23.800, senza modificare dunque l'impostazione rialzista del mercato.
Per poter assistere a nuovi sviluppi positivo nel breve sarà importante una rottura decisa di area 24.000/24.100, oltre la quale ci saranno margini di apprezzamento in primis in direzione dei 24.500 punti.
Se il Ftse Mib riuscirà ad avere ragione anche di questo ostacolo, allora potrà proseguire la sua marcia rialzista verso la barriera successiva di are 25.000.
La mancata violazione dei 24.000/24.100 potrebbe al contrario favorire nuove prese di profitto e in tal caso si segnala un primo supporto, peraltro già testato, in area 23.800/23.700.

Al di sotto di tale soglia la discesa dell'indice proseguirà verso i 23.500 punti, rotti i quali si sposterà l'attenzione sui 23.200 prima e i 23.000 punti in un secondo momento.
Un primo segnale di indebolimento della struttura in essere si avrà con discese sotto i 23.200/23.000 punti, preludio ad un approfondimento ribassista verso i 22.500 punti prima e in seguito in direzione di area 22.000 nella peggiore delle ipotesi.
Al momento si confermano validi due scenari opposti per il Ftse Mib, cioè quello di una correzione dai livelli attuali o di uno sfondamento al rialzo degli stessi, con nuovi sviluppi positivi nel breve.
E' d'obbligo mantenere una certa cautela anche perchè ci apprestiamo ad entrare nel mese di maggio, tradizionalmente poco favorevole all'azionario in generale.

Borse UE chiuse domani: i market movers in America

Domani Piazza Affari sarà chiusa per la festività dell'1 maggio, al pari delle altre Borse europee, tra le quali lavorerà regolarmente quella londinese.


Sarà aperta anche Wall Street e in America per domani si segnala sul fronte macro l'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa, ma si conoscerà anche il dato finale dell'indice PMI manifatturiero di aprile che dovrebbe confermare la lettura preliminare a 56,5 punti, rispetto ai 55,6 di marzo.

Per l'indice ISM manifatturiero di aprile le stime parlano di un calo da 59,3 a 58,6 punti, mentre le spese per costruzioni a marzo dovrebbero mostrare un rialzo dello 0,4% dopo lo 0,1% di febbraio.
Sul fronte societario prima dell'avvio degli scambi saranno diffusi i risultati trimestrali di Pfizer e Merck & Co, con un eps atteso rispettivamente a 0,75 e a 1 dollari, mentre a mercati chiusi si guarderà ai conti di Apple che dovrebbe consegnare un utile per azione di 2,69 dollari, e a quelli di Snap da cui ci si attende una perdita per azione di 0,17 dollari.

I dati macro e gli eventi in Usa nella seduta del 2 maggio 

Mercoledì, sempre in America, sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, ma ben più rilevante sarà la stima ADP di aprile che dovrebbe segnalare la creazione di 200mila nuovi posti di lavoro nel settore privato rispetto alle 241mila unità di marzo.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.


Due ore prima della chiusura di Wall Street è atteso il verdetto della Fed sui tassi di interesse che dovrebbero rimanere fermi nel range 1,5%/1,75%.
In tema di trimestrali da seguire Mastercard che prima dell'apertura di Wall Street diffonderà i conti con un eps atteso di 1,25 dollari.
A mercati chiusi si guarderà ai numeri di Kraft-Heinz, dai quali ci si attende un utile per azione di 0,82 dollari, mentre Tesla dovrebbe riportare una perdita per azione di 3,58 dollari.

I market movers in Europa

In Europa mercoledì sarà diffusa la prima lettura del PIL del primo trimestre che dovrebbe mostrare un progresso dello 0,5% dopo lo 0,6% dei tre mesi precedenti.

Per il tasso di disoccupazione a marzo le attese parlano di una conferma della lettura precedente all'8,5%.
Per il dato finale dell'indice PMI manifatturiero di aprile le attese sono per una lettura a 56 punti rispetto ai 56,6 precedenti. Lo stesso dato in Francia dovrebbe confermare l'indicazione preliminare a 53,4 punti dai 53,7 della versione definitiva di marzo, mentre in Germania si prevede un'indicazione a 58,1 punti, in frazionale calo rispetto ai 58,2 punti del mese precedente.
In Italia è atteso il tasso di disoccupazione che a marzo dovrebbe rimanere fermo al 10,9%, mentre il dato preliminare del PIL del primo trimestre dovrebbe salire dello 0,3%, in linea con la rilevazione dei tre mesi precedenti.


Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 5 anni per un ammontare massimo di 3 miliardi di euro, mentre in Grecia saranno offerti titoli con scadenza a 6 mesi per un importo di 875 milioni di euro.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari 

A Piazza Affari si segnalano i risultati del primo trimestre di Amplifon e Reno De Medici.

In agenda le assemblee di Compagnia Immobiliare Azionaria, Digital360 e Digitouch per l'approvazione dei dai di bilancio dell'ultimo esercizio.
Sotto i riflettori Fca in attesa dei dati sulle vendite di auto in Italia con riferimento al mese di aprile.

Da seguire i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.


Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.