-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 12 aprile 2018

Piazza Affari ancora protagonista: nuovi rialzi dietro l'angolo?


Interrotto il rialzo delle due sessioni precedenti con la chiusura negativa di ieri, le Borse europee hanno ritrovato subito la via dei guadagni, chiudendo gli scambi in salita. Il Ftse100 è rimasto al palo con un frazionale rialzo dello 0,03%, mentre il Cac40 e il Dax30 hanno guadagnato rispettivamente lo 0,59% e lo 0,98%.


A fare meglio degli altri è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 23.304 punti, con un vantaggio dell'1,27%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 23.331 e un minimo a 23.006 punti. 
Grazie alla tenuta di area 23.000, l'indice delle blue chips ha ritrovato subito la retta via, riuscendo a superare i massimi della vigilia in area 23.200 e ad allungare il passo verso area 23.300.


La buona reazione del mercato induce a confidare in ulteriori evoluzioni positive verso il raggiungimento di quei target che abbiamo già segnalato nelle ultime rubriche. 
Ci riferiamo in primis all'area dei 23.500 punti, raggiunta la quale il Ftse Mib potrebbe anche concedersi una pausa prima di nuove salite.
Oltre il livello appena segnalato ci sarà per una prosecuzione della fase ascendente in direzione del secondo target individuabile nell'area psicologica dei 24.000. 
In caso di tenuta dei 23.500 punti l'indice potrebbe accusare delle fisiologiche prese di beneficio che troveranno un primo sostegno in area 23.200, precedente resistenza e ora supporto.


Al di sotto di tale soglia si guarderà ai 23.000/21.950 punti, violati i quali il Ftse Mib scivolerà ancora più in basso in direzione dei 22.800 punti prima e dei 22.500 in un secondo momento.
Il quadro tecnico si indebolirà con ritorni al di sotto di area 22.500, preludio ad una flessione verso i 22.200 punti prima e i 22.000 in un secondo momento.

Siamo più propensi ad attribuire maggiori chance di realizzazione al primo scenario, ossia a quello di un'evoluzione rialzista verso i 23.500 e i 24.000 punti, vista la buona forza mostrata dal mercato e ancor più la capacità di reagire in maniera composta agli eventi esogeni.



Per la prossima seduta sul fronte macro Usa si segnala solo il dato preliminare dell'indice relativo alla fiducia Michigan che ad aprile è atteso a 101 punti, in lieve calo rispetto ai 101,4 punti della versione definitiva di marzo. 
In calendario un discorso di Eric Rosengren, presidente della Fed di Boston, oltre l quale parleranno James Bullard e Robert Kaplan, a capo rispettivamente della Fed di St.Louis e di Dallas.


Sul fronte societario da segnalare i risultati del primo trimestre di Citigroup dai quali ci si attende un utile per azione pari a 1,61 dollari. Alla prova dei conti saranno chiamati anche JP Morgan e Wells Fargo che per non deludere le attese dovranno centrare l'obiettivo di un eps pari rispettivamente a 2,28 e a 1,07 dollari.



In Europa si guarderà alla Germania dove sarà reso noto il dato finale dell'inflazione che a marzo dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,4%, in linea con la lettura preliminare, ma in frenata rispetto allo 0,5% della versione definitiva di febbraio. 

Da segnalare a mercati chiusi l'aggiornamento da parte di Moody's del rating della Spagna.


A Piazza Affari a presentare i risultati dell'esercizio 2017 saranno Bastogi, Bioera e Boero Bartolomeo. 
In agenda le assemblee di Banca Generali, CNH Industrial, Fca e Ferrari per il via libera al bilancio dell'ultimo esercizio, ma all'ordine del giorno troviamo anche la nomina del Cda e l'autorizzazione al piano di buy-back.


Sempre domani si riuniscono le assemblee di Autostrade Meridionali, Inwit, Poligrafica San Faustino, Olidata e Risanamento.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.