-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 9 aprile 2018

Piazza Affari ancora prima della classe: i prossimi target


La chiusura in rosso di venerdì scorso è stata seguita subito oggi da un recupero per le Borse europee che hanno fatto registrare variazioni percentuali contenute. Il Cac40 è salito dello 0,1%, preceduto dal Ftse100 e dal Dax30 che si sono apprezzati rispettivamente dello 0,15% e dello 0,17%.

Il Ftse è ancora best performer: i prossimi target al rialzo 

La migliore performance ancora una volta è stata quella di Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi a 23.053 punti, con un progresso dello 0,54%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 23.126 e un minimo a 22.946 punti.


L'indice ha aperto le contrattazioni già in salita e dopo aver superato la soglia dei 23.000 punti si è spinto oltre area 23.100, salvo poi ritracciare, mantenendosi però al di sopra della soglia psicologica dei 23.000.
Il Ftse Mib continua a mostrare una buona forza relativa rispetto agli altri indici e questo fa ben sperare per ulteriori spunti positivi nel breve.
Conferme in tal senso giungeranno dal superamento dei 23.150/23.200 punti, oltre cui l'indice allungherà il passo in direzione di area 23.500. 
Sarà questo l'ultimo baluardo da abbattere prima di un ritorno dei massimi dell'anno in area 24.000, dove le quotazioni troveranno un'altra forte barriera resistenziale.
Eventuali ritorni al di sotto di area 23.000 potrebbero favorire delle prese di profitto che troveranno un primo supporto sui 22.800 punti.

Al di sotto di tale soglia la discesa proseguirà in direzione di area 22.500, la cui tenuta sarà essenziale per evitare approfondimenti ribassisti verso i 22.200/22.000 punti, il raggiungimento dei quali appare però poco credibile nell'immediato.
La buona intonazione del nostro mercato e soprattutto la sovraperformance relativa in atto da alcune giornate dovrebbero sostenere nuovi spunti rialzisti nel breve, facendo sempre attenzione alla tenuta dei supporti citati prima.

I market movers in America

Sul fronte macro Usa domani oltre all'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene americana, si segnala l'indice dei prezzi alla produzione che a marzo dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,2%, in linea con la lettura precedente, e la stessa indicazione è prevista per la versione "core".


Per le scorte all'ingrosso di febbraio le stime parlano di un rialzo dello 0,8%, in linea con la rilevazione di gennaio. 
In calendario un discorso di Robert Kaplan, presidente della Fed di Dallas.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si guarderà alla Francia dove si conoscerà la produzione industriale di febbraio, vista in rialzo dell'1,6%, in netto recupero rispetto al calo del 2% registrato nel primo mese dell'anno.
Lo stesso dato sarà diffuso in Italia dove si stima una variazione positiva dell'1% dopo la flessione dell'1,9% precedente.
Da seguire in Spagna l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 3 e a 9 mesi per un ammontare compreso tra 1 e 2 miliardi di euro.

I titoli da seguire a Piazza Affari 

A Piazza Affari saranno diffusi i risultati dell'esercizio 2017 di Ambienthesis e in agenda troviamo un'assemblea di Banca Mediolanum per il via libera ai dati di bilancio dell'ultimo esercizio, alla nomina del Cda e al piano di buy-back 
La riunione assembleare di ACSM-AGAM sarà focalizzata invece sulla fusione per incorporazione di 7 società e sul contestuale aumento di capitale del gruppo, mentre quella di Massimo Zanetti BG dove approvare il bilancio dell'ultimo esercizio. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.