-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 20 aprile 2018

Petrolio, prezzi in calo dopo tweet di Trump contro l'Opec


"Sembra che l'Opec voglia farlo di nuovo. Con quantitativi record di petrolio dappertutto, comprese le navi cariche nei mari, i prezzi del greggio sono tenuti artificiosamente troppo in alto! Non è un bene e non sarà accettato!". Con questo tweet il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha condannato in pratica il taglio coordinato della produzione di petrolio sostenuto dall'Opec e dalla Russia.
Proprio oggi è cominciato il vertice di Jeddah, in Arabia Saudita, tra il Paesi che da tempo controllano l'output di petrolio per cercare di sostenerne i prezzi (e con essi le proprie finanze). Le prospettive sulle decisioni di questa Opec+ sono per una difesa e un prolungamento del controllo produttivo anche oltre la scadenza di fine 2018, ma con questo tweet la Casa Bianca, estranea all'intesa, oggi condanna questo approccio.
I prezzi del petrolio reagiscono accelerando rapidamente al ribasso. Sull'Ice il future sul *Brent *torna a 73,18 dollari al barile (-0,82%) e il derivato sul *WTI *si riporta a 67,85 dollari (-0,7%). 
A Piazza Affari *Eni *cede lo 0,02%, *Saipem *lo 0,36% e *Tenaris *recupera invece lo 0,72 per cento.
(GD - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.