-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 13 aprile 2018

Ottimismo sulle trimestrali Usa: scatto in avanti per le Borse?


Con la giornata odierna ha preso ufficialmente il via la nuova stagione dei risultati societari a Wall Street, con le aziende chiamata a diffondere i conti dei primi tre mesi dell'anno. 
Già ieri Blackrock e Delta Air Lines hanno alzato il velo sui numeri del primo trimestre che hanno sostanzialmente battuto le previsioni degli analisti.
Quest'oggi invece l'attenzione si è focalizzata su tre big del settore bancario e si tratta di Citigroup, JP Morgan e Wells Fargo. Tutti hanno riportato utili e ricavi superiori alle stime della comunità finanziaria, anche se al momento i conti di queste tre banche non sembrano offrire grande sostegno agli indici azionari Usa che continuano a muoversi in territorio negativo.


A partire dalla prossima settimana si entrerà progressivamente nel vivo della nuova earnings season, visto che lunedì saranno diffusi i conti di Bank of America-Merrill Lynch e di Netflix, mentre martedì si guarderà alle trimestrali di Goldman Sachs e IBM. 
Alla prova dei conti mercoledì saranno chiamati American Express e Morgan Stanley, mentre il giorno dopo toccherà a Bank of New York e Philip Morris, per poi chiudere la settimana con le trimestrali di Procter & Gamble e di General Electric, quest'ultima considerata una sorta di barometro dell'andamento delle attività economiche Usa.


Le attese del mercato sui conti societari del primo trimestre di quest'anno sono molto alte e gli investitori seguiranno con attenzione i risultati dei vari gruppi che inizieranno a mostrare in maniera concreta gli effetti della riforma fiscale di Trump sulla tassazione degli utili. 
Il consensus degli analisti di Thomson Reuters prevede per i primi tre mesi del 2018 una crescita media del 18,4% degli utili delle aziende che fanno parte dell'indice S&P500.  
Non molto diversa la previsione degli esperti di Bank of America Merril Lynch, secondo cui l'utile per azione delle aziende presenti nel paniere più rappresentativo al mondo evidenzierà una variazione positiva del 17%.

La banca americana crede che la crescita degli eps raggiungerà il picco nel terzo trimestre dell'anno in corso. 
In generale, se le stime di consensus saranno rispettate, nel primo trimestre di quest'anno si registrerà il più grande incremento degli utili degli ultimi sette anni, precisamente dal primo trimestre del 2011.

Proprio in presenza di aspettative molto elevate, alcuni analisti mettono in guardia dal rischio di reazioni negative da parte del mercato in presenza anche della minima delusione. 
Se però i conti societari del primo trimestre non riserveranno sorprese negative, allora potremmo assistere ad una risposta positiva di Wall Street.

A tal proposito JJ Kinahan, chief market strategist di TD Ameritrade, crede che i conti delle banche in particolare saranno in grado in qualche modo di fornire supporto all'intero mercato azionario. 
Ottimismo è stato espresso anche da Nils Bolmstrand, CEO di Nordea Asset management, il quale al Sole 24 Ore ha riferito che le trimestrali Usa in arrivo non dovrebbero deludere.
I conti societari potrebbero fare da volano per un rimbalzo di Wall Street e se tutto andrà come previsto, a detta di Bolmstrand, c'è la reale possibilità di assistere ad un riprezzamento dell'azionario.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.