-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 26 aprile 2018

Oro, analisi fondamentale giornaliera, previsioni

Martedì l’oro ha effettuato un rimbalzo dopo le perdite iniziali in corrispondenza di un pullback dai massimi in 4 mesi e di un calo di domanda di beni ad alto rischio. Il movimento dell’oro è sorprendente in quanto ha avuto luogo anche se il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni ha superato il 3% per la prima volta in oltre quattro anni.
Su Comex, i future sull’oro con scadenza a giugno hanno chiuso la sessione a 1333,00 $, in rialzo di 9,00 $ (+0,68%).
Gli investitori non stanno capendo molto dall’azione di prezzo poiché sembra dettata dalla ricopertura delle posizioni short, alimentate dalla difesa efficace del precedente minimo principale a $ 1322,60. In altre parole, questo rally probabilmente non prenderà molta spinta a meno che non venga costruita una base di supporto o i fondamentali non cambino drasticamente.
Poiché l’oro è un asset denominato in dollari, non è probabile che si muova molto più in alto a meno che il dollaro non si indebolisca in modo significativo e questoè improbabile a meno che non si verifichi una drammatica flessione dei rendimenti dei titoli del Tesoro statunitensi e nelle prospettive per una maggiore inflazione negli Stati Uniti.
Oro Comex giugno, grafico giornaliero

Previsioni

Mercoledì a inizio giornata il prezzo dell’oro è in netto calo e il mercato ha quasi annullato tutti i guadagni di ieri. Per attirare i venditori è bastato un recupero del dollaro USA e una ripresa dei future sugli indici azionari statunitensi.
Alle ore 7:40 GMT, su Comex, i future sull’oro con scadenza a giugno si attestano a 1325,30 $, in calo di 7,70 $ (-0,58%).
Diversi fattori dovrebbero continuare a mantenere il controllo sui prezzi dell’oro, tra cui il rendimento dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti a 10 anni in aumento, che martedì ha superato la soglia psicologica del 3%. I dati economici positivi dagli Stati Uniti e le ridotte tensioni geopolitiche dovrebbero anche aiutare a mantenere un tetto per il prezzo dell’oro.
Martedì, ad aprile l’indice di fiducia dei consumatori statunitensi è rimbalzato e a marzo le vendite di nuove case sono aumentate più del previsto, evidenziando la forza sottostante dell’economia nonostante i segnali di rallentamento della crescita nel primo trimestre.
Inoltre, il presidente Trump ha affermato che gli Stati Uniti probabilmente raggiungeranno un accordo commerciale con la Cina e che i funzionari di entrambe le parti siederanno allo stesso tavolo per negoziare tra qualche giorno. Trump ha anche detto che il leader nordcoreano Kim Jong Un è stato “molto onorevole” e che le discussioni su un summit programmato stanno andando bene, ma hanno stemperato le aspettative per un rapido accordo di denuclearizzazione affermando che “forse stiamo tutti sprecando un sacco di tempo”.
Mercoledì non ci sono novità economiche importanti, ma gli investitori dovrebbero continuare a osservare i tassi di interesse USA, il dollaro e il mercato azionario. Da un punto di vesta tecnico, i trader presteranno molta attenzione alla reazione dell’oro a $ 1322,60 perché un’eventuale cedimento potrebbe spingere il mercato a $ 1312,40 – $ 1309,30 abbastanza rapidamente.
This article was originally posted on FX Empire

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.