-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 27 aprile 2018

MONETARIO - Cosa succede venerdì 27 aprile

LE QUOTAZIONI DI MERCATO ALLE ORE 18,45 
euro/dollaro 1,2120 future Brent 74,48 dlr 
<EUR=> <LCOc1> 
dollaro/yen 109,25 future Nymex 68,03 dlr 
<JPY=> <CLc1> 
euro/yen 132,40 tasso T-bond 10 2,998% 
<EURJPY=> anni <US10YT=RR> 

PRIMARIO - Il Tesoro torna ad attivarsi sul fronte aste con l'offerta tra 7,75 e 9,25 miliardi di Btp acinque e dieci anni, insieme al nuovo CctEu settembre 2025 . Nello specifico verranno messi a disposizione degli investitori da 2,25 a 2,75 miliardi di euro del Btp a 5 anni marzo 2023; da 2,5 a 3 miliardi di euro del Btp a 10 annifebbraio 2028; da 3 a 3,5 miliardi di euro della prima tranche del Ccteu settembre 2025.


POLITICA ITALIA - Roberto Fico ha detto oggi che il suo mandato esplorativo ha avuto "un esito positivo", perché il dialogo tra M5s e Pd sulla possibileformazione di un nuovo governo dopo il voto del 4 marzo si è avviato. Il Quirinale attenderà una settimana per capire se il confronto tra le due forze andrà davvero avanti, mentre il Pd ha fissato la riunione della propria direzione nazionale, perdecidere formalmente sull'apertura della trattativa con il M5s, al prossimo 3 maggio. Il M5s ha detto che chiederà il giudizio dei suoi iscritti, ma senza indicare date (news).


DEF - Il governo uscente ha varato il nuovo quadro macroeconomico tendenziale, con una stima per il 2018 confermata a +1,5% mentre 2019 e 2020 risentono dell'effetto recessivo legato all'aumento automatico di Iva e accise. I numeri del Def sono infatti a politiche invariate e non comprendono obiettivi programmatici, demandati al futuro esecutivo. Il +1,5% di quest'anno coincide con le più recenti stime di Ocse e Fmi. Il 2019 è rivisto al ribasso a +1,4 dal +1,5% di fine settembre e il 2020 è invece confermato a +1,3%. Il rapporto debito/pil è stimato nel 2018 al 130,8%, in calo di un punto percentuale rispetto al 131,8% del 2017. Il debito continuerà a scendere al 128% nel 2019 e al 124,7% del prodotto nel 2020. Il deficit/pil 2018 è visto a 1,6%.


PADOAN SU DEF - La prudenza del governo uscente è dovuta anche al fatto che il 2 maggio prossimo Istat diffonderà i dati del Pil nel primo trimestre, attesi da Bankitalia ad un modesto +0,2% congiunturale dopo la deludente produzione industriale di febbraio. "I dati sonoincoraggianti. Noi assumiamo un atteggiamento prudente ma è mia personale convinzione che la crescita sia ben superiore ai dati osservati", ha detto Padoan, spiegando che l'Italia può raggiungere almeno quota +2%.


RATING - Fra i varipronunciamenti attesi dalle agenzie di rating a mercati chiusi, spicca quello sull'Italia da parte di Standard & Poor's. A fine ottobre S&P ha promosso di un gradino la valutazione sovrana sull'Italia a 'BBB' da 'BBB-', assegnando un outlook stabile,in quella che è stata la prima azione positiva da quando l'agenzia produce un rating sul Paese, ovvero da quasi 30 anni. S&P si pronuncerà anche sulla Germania e la Gran Bretagna, e su quest'ultima dirà la sua anche Fitch.


DATI MACRO - Inarrivo dal versante macroeconomico le stime del Pil del primo trimestre da Francia, Spagna, Gran Bretagna, Usa. Attese anche le stime sull'inflazione di aprile da Francia, Spagna, e l'indice Pce relativo al primo trimestre dagli Usa.


BTP - Dopo il consiglio di politica monetaria di Francoforte e la successiva conferenza stampa, il Btp ha chiuso la seduta in rialzo, con il Bund che però faceva leggermente meglio determinando un lieve ampliamento dello spread sulla scia di segnali dirallentamento della crescita e in attesa dell'offerta italiana a medio-lungo. Il differenziale di rentimento Italia-Germania sul tratto decennale si è spinto fino a 117 punti base, dopo un minimo a 113, per poi chiudere a 116 punti base. Il decennaledi riferimento ha chiuso la seduta a 1,746%.



BCE - La Bce ha lasciato invariati i tassi di interesse al termine del meeting di politica monetaria e confermato la linee sulla gestione delle misure non standard nei prossimi mesi. Come atteso il tasso sul rifinanziamento principale è rimasto fermo a zero, quello sui depositi overnight a -0,40%, quello sui prestiti overnight a 0,25%. Draghi ha fatto riferimento a segnali di rallentamento nella crescita economica della zona euro,fenomeno almeno in parte inatteso dalla stessa Bce, per quanto possa essere legato a effetti di natura temporanea.



DATI MACROECONOMICI 
ITALIA 
Istat, prezzi alla produzione dell'industria marzo (10,00).

Istat, retribuzioni contrattuali trim1 (11,00).


FRANCIA 
Stima Pil trim1 (7,30) - attesa 0,4% t/t.

Spese ai consumi marzo (8,45) - attesa 0,5% m/m.

Stima prezzi al consumo aprile (8,45) - attesa dato armonizzato 1,7% a/a.

Prezzi allaproduzione marzo (8,45).


GERMANIA 
Prezzi import marzo (8,00) - attesa 0,1% m/m; 0,0% a/a.

Tasso disoccupazione aprile (10,00) - attesa 5,3%.


GRAN BRETAGNA 
Fiducia consumatori aprile (10,30) - attesa -7.

Stima Piltrim1 (10,30) - attesa 0,3% t/t; 1,4% a/a.


PORTOGALLO 
Fiducia imprese aprile (10,30).

Fiducia consumatori aprile (10,30).


SPAGNA 
Stima Pil trim1 (9,00) - attesa 0,7% t/t; 3,0% a/a.

Stima prezzi al consumo aprile(9,00) - attesa dato armonizzato 1,2% a/a.

Vendite al dettaglio marzo (9,00).


ZONA EURO 
Economic sentiment aprile (11,00) - attesa 112,0.


USA 
Stima Pil trim1 (14,30) - attesa 2,0%.

Core Pce trim1 (14,30) - attesa 2,4%.

Costo lavoro dipendente trim1 (14,30).

Fiducia consumatori Univ. Michigan finale aprile (16,00) - attesa 98,0.


GIAPPONE 
Prezzi al consumo Tokyo aprile (attesa 0,8% a/a), tasso disoccupazione marzo (attesa 2,5%) (1,30); 
Stima produzione industriale (attesa 0,5% m/m), vendite al dettaglio marzo (attesa 1,7% a/a) (1,50); 
Ordini alle costruzioni e apertura nuovi cantieri marzo (attesa -5,4% a/a) (7,00).


ASTE DI TITOLI DI STATO 
ITALIA Tesoro offre 3-3,5 miliardi nuovo Ccteu scadenza 15/9/2025; 2,25-2,75 miliardi quinta tranche Btp 5 anni scadenza 1/3/2023, cedola 0,95%; 2,5-3 miliardi settima tranche Btp 10 anni scadenza 1/2/2028, cedola 2,00%.


BANCHE CENTRALI 
ITALIA 
Banca d'Italia pubblica indice Eurocoin di marzo.


EUROPA 
Gran Bretagna, intervento governatore Bank of England Carney a Londra (16,00).

Svizzera, intervento presidente Banca Nazionale Svizzera Jordan ad assemblea generale aBerna (10,00).

Zona euro, Mersch interviene a seminario Eurofi a Sofia (7,45), partecipa a dibattito su chiusura Qe (10,00).

Zona euro, intervento Lautenschlager a seminario Eurofi (8,45).

Zona euro, Coeurè partecipa a lavori Ecofin aSofia.


ASIA 
Giappone, banca centrale termina riunione di politica monetaria; annuncio tassi (6,00).


APPUNTAMENTI 
ITALIA 
S&P si pronuncia su rating sovrano.

Torino, presentazione del volume "Banchieri" conpresidente Abi Patuelli e vice presidente Abi Venesio (17,30).


EUROPA 
Sofia, riunione Eurogruppo; inizia riunione informale Ecofin, termina il 28 aprile.

Belgio, Moody's si pronuncia su rating sovrano.

Efsf, S&P si pronuncia su rating sovrano.

Finlandia, Moody's si pronuncia su rating sovrano.

Germania, S&P si pronuncia su rating sovrano.

Gran Bretagna, Fitch e S&P si pronunciano su rating sovrano.

Lettonia, Fitch si pronuncia su rating sovrano. Norvegia, DBRS si pronuncia su rating sovrano.

Olanda, Fitch si pronuncia su rating sovrano.


USA 
Washington, Trump riceve Merkel.



Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Boxdi Eikon "Pagina Italia" o "Panorama Italia".


Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.