-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 25 aprile 2018

Gas naturale, analisi fondamentale giornaliera, previsioni

Martedì il prezzo del gas naturale si è impennato arrivando a poter minacciare il massimo della scorsa settimana. La ricopertura delle posizioni short e la quadratura delle posizioni in vista di giovedì, con la scadenza del contratto future di maggio, potrebbero in parte aver contribuito a generare la volatilità. Anche se giugno è il contratto future più attivo, il contratto del mese precedente sono i future sul gas naturale di maggio, saliti ai massimi dalla scadenza del contratto di aprile, terminato il 27 marzo. L’azione di prezzo indica la tenuta del mercato cash causata dagli anomali prelievi alle scorte durante il mese di aprile.
I future sul gas naturale con scadenza a giugno hanno chiuso la sessione di martedì a 2,813 $, in rialzo di 0,038 $ (+1,37%).
Gas naturale giugno, grafico giornaliero
La situazione della domanda e dell’offerta continua ad essere cobfusa, portando all’azione imprevedibile dei prezzi.
Secondo la Platts Analytics, martedì la produzione degli Stati Uniti è diminuita di 2 miliardi di piedi cubi al giorno, in calo di 76,7 miliardi di piedi cubi al giorno, dagli 78,7 miliardi di piedi cubi di lunedì. La produzione di gas secco non aveva registrato un così grande cambiamento giornaliero dal 1° gennaio quando i livelli di produzione erano scesi da 75,6 miliardi di piedi cubi a giorno a 72,2 miliardi di piedi cubi al giorno.
Inoltre, i livelli di produzione sono scesi al punto più basso dal 20 febbraio quando si attestavano a 76,6 miliardi di piedi cubi al giorno. Segnalando che le basse temperature sono ancora persistenti, martedì la domanda degli Stati Uniti ha visto un piccolo aumento nei livelli nazionali, salendo a circa 67 miliardi di piedi cubi al giorno, in aumento di 1,1 miliardi di piedi cubi al giorno rispetto alla media di 65,9 miliardi dei tre giorni precedenti, secondo S & P Global Platts Analytics. Fino ad aprile la domanda degli Stati Uniti è stata in media di 75,4 miliardi di piedi cubi al giorno, un valore di 11,1 miliardi di piedi cubi sopra i 64,3 miliardi di piedi cubi al giorno che sono la media dal 1 aprile al 24 aprile 2017. Tuttavia, non si prevede che la domanda elevata finora registrata in aprile rimanga invariata, poiché la domanda statunitense è stimata in media a 64,9 miliardi di piedi cubi al giorno e 63,2 miliardi di piedi cubi al giorno sui seguenti rispettivamente 7/14 giorni ( Platts Analytics).

Previsioni

Penso che l’azione di prezzo di questa settimana sia guidata dalla scadenza del contratto future di maggio. Passati oltre giovedì, mi aspetto che i venditori riprendano il controllo. I livelli di produzione dovrebbero tornare ai livelli elevati visti all’inizio di aprile, poiché nei prossimi 14 giorni la produzione di gas secco è stimata in media a 78 miliardi di piedi cubi al giorno, appena sotto il 78,1 miliardi di piedi cubi al giorno registrati in media finora ad aprile.
Inoltre, dopo un leggero raffreddamento durante il fine settimana, le temperature dovrebbero salire la prossima settimana, riportando la domanda a livelli normali o al di sotto della media.  Infine, il rapporto sulle scorte della U.S. Energy Information Administration di questa settimana dovrebbe mostrare un prelievo di 11 miliardi di piedi cubi.
This article was originally posted on FX Empire

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.