-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 24 aprile 2018

EUR/USD ancora giù: meglio scommettere sulla valuta Usa ora?


Il tema dominante delle ultime giornate sul mercato valutario è senza dubbio il recupero del dollaro che già a partire dalla scorsa settimana ha avviato una bella rimonta tanto nei confronti dello yen quanto dell'euro.

EUR/USD ancora debole dopo IFO sotto le attese

L'euro-dollaro dopo aver tentato di riconquistare la soglia di 1,24 tra mercoledì e giovedì scorsi, ha avviato un movimento discendente che lo ha portato nell'intraday di ieri a scendere appena sotto la soglia di 1,22, sui minimi da inizio marzo.
Un livello che è stato perso nuovamente quest'oggi, visto che al momento il cross viene fotografato a 1,219, confermandosi debole dopo la diffusione dell'indice IFO in Germania, sceso ad aprile da 114,7 a 102,1 punti, rispetto ai 103 punti del consensus.

Dollaro su con rialzo rendimenti Treasuries Usa: la view di ING

Come anticipato prima, la flessione dell'euro-dollaro è iniziata già nei giorni scorsi, e a favorire il recupero del biglietto verde stanno contribuendo i rialzi dei rendimenti dei Treasury americani, arrivati ad un soffio dalla soglia del 3%.


Secondo gli analisti di ING, se questo livello, che rappresenta una sorta di spartiacque, venisse superato nel corso delle prossime sedute, si potrebbero avere dei problemi per le economie emergenti più vulnerabili ai rialzi del dollaro.
La casa olandese segnala che il Dollar Index, che misura la forza del biglietto verde rispetto ad un gruppo di altre valute, ha superato la forte resistenza a ridosso dei 90,6 e ora viaggia appena oltre area 91.

L'idea di ING è che si possa assistere ad ulteriori rialzi nel corso della settimana e questo si rifletterebbe inevitabilmente in un nuovo arretramento dell'euro-dollaro. 

Unicredit: il recupero del dollaro non durerà a lungo

A favorire intanto il recupero della divisa statunitense è anche il clima più disteso sul fronte delle tensioni geopolitiche e commerciali, con il presidente Trump che sembra aver ammorbidito un po' i toni usati in precedenza con riferimento alla crisi in Siria e ai rapporti con la Cina.
Secondo gli analisti di Unicredit il rialzo del dollaro nei confronti non solo dell'euro, ma anche dello yen, sta seguendo la crescita dei rendimenti dei treasuries decennali e la salita più rapida di quelli a 10 anni rispetto a quelli a breve termine.
Si allontanano così i timori di un'inversione della curva, ma secondo gli esperti questi movimenti sono destinati ad avere vita breve, perchè la curva dei rendimenti riprenderà il suo percorso di appiattimento abbastanza presto.


Al momento l'euro-dollaro si presenta non lontano da quota 1,215, ossia dalla parte bassa del range in cui è fermo da due mesi. Questo secondo Unicredit è dovuto anche al fatto che gli investitori sembrano prezzare la possibilità che la BCE sia meno incline ad abbandonare la sua politica monetaria accomodante.

Focus sulla BCE: quali riflessi sull'euro-dollaro?

Indicazioni preziose in tal senso potranno arrivare dal meeting in agenda giovedì che potrebbe avere non pochi effetti sull'andamento dell'euro-dollaro.

Gli esperti di Unicredit non credono però che l'attuale contesto macroeconomico e i suoi sviluppi giustifichino le attese di una BCE così colomba giovedì. Alla luce di ciò gli analisti prevedono un recupero dell'euro-dollaro in direzione di area 1,24, pur segnalando che servirebbe un'inerzia economica più forte per far sì che un simile movimenti diventi sostenibile.

EUR/USD orientato verso l'alto nel medio periodo

In generale comunque l'idea di Unicredit è che la rimonta del dollaro nei confronti dell'euro non durerà a lungo e non è diversa la posizione degli esperti di Cba, i quali credono che nel medio periodo l'euro-dollaro si muoverà al rialzo.

L'idea è che il cross rifletterà il processo di normalizzazione della politica monetaria della BCE, il rafforzamento della crescita nell'area euro e il robusto surplus delle partite correnti del Vecchio Continente.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.