-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 11 aprile 2018

Bond News: Euromacro


Non molte le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.
In Italia l'Istat rende noto che a febbraio 2018 le vendite al dettaglio registrano un aumento, rispetto al mese precedente, dello 0,4% in valore e dello 0,9% in volume. Ad aumentare sono sia le vendite di beni alimentari (+0,4% in valore e +1,2% in volume), sia quelle di beni non alimentari (+0,3% in valore e +0,7% in volume).Nel trimestre dicembre 2017-febbraio 2018 l'indice complessivo registra un calo congiunturale dello 0,7% sia in valore che in volume.

Nello stesso periodo diminuiscono sia le vendite di beni alimentari (-0,8% in valore e -0,9% in volume), sia quelle di beni non alimentari (-0,6 in valore e in volume).Rispetto a febbraio 2017, le vendite al dettaglio diminuiscono dello 0,6% in valore mentre il volume rimane stazionario. Il valore delle vendite di prodotti alimentari non subisce variazioni, mentre il volume aumenta dello 0,9%.
Le vendite di prodotti non alimentari diminuiscono sia in valore sia in volume (rispettivamente -1,1% e -0,6%).Sempre a livello tendenziale, il valore delle vendite al dettaglio non registra variazioni per la grande distribuzione, mentre è in calo per le imprese operanti su piccole superfici (-1,7%).

Sostanzialmente stabile il commercio elettronico (-0,1%).
Nel Regno Unito in febbraio la Bilancia Commerciale ha registrato un deficit pari a 10,2 miliardi di sterline, in calo da 12,2 miliardi di gennaio (rivisto al rialzo da 12,3 mld gbp). Lo ha reso noto l'ufficio di statistica britannico.
Gli analisti avevano stimato un deficit superiore pari a 12 mld di sterline.
Nel mese di febbraio la produzione manifatturiera in Regno Unito è diminuita dello 0,2% rispetto al mese precedente, inferiore alle attese fissate su un incremento dello 0,2%. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno la crescita è pari al 2,5% inferiore alle attese pari al +3,3% ma superiore alla rilevazione precedente pari al +2,2%.
Aste in Europa:
- Il Tesoro ha collocato 6,000 miliardi di euro di Bot a 12 mesi (Isin IT0005330292) con rendimento a -0,399%.

Buona la domanda con un bid to cover a 1,52.
- Questa mattina la Germania ha collocato Bund a 30 anni con scadenza agosto 2046 (ISIN DE0001102341) per 1.043 milioni di euro con un rendimento dell'1,12%, in calo rispetto all'1,29% dell'asta precedente. Le richieste sono state pari a 1 volte il quantitativo offerto.
Asta tecnicamente scoperta.
Aumentano i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 688,471 miliardi di euro, dai 679,482 miliardi della lettura precedente. Scendono a 53 milioni di euro i prestiti marginali da 404 milioni della rilevazione precedente.
Spread BTP/Bund a 129 punti base nel pomeriggio.

Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta all'1,78%.
In ripresa i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future di giugno sale a 159,54 punti (+0,31%) ed il Bobl future si attesta a 131,10 punti (+0,11%).
(CC - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.