-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 3 aprile 2018

Bond News: Euromacro


Molte le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.
Secondo i risultati preliminari dell'Ufficio federale di statistica (Destatis), nel mese di febbraio in Germania le Vendite al Dettaglio hanno fatto segnare un incremento dell'1,3% su base annuale e in termini reali, contro il +2,2% del consensus e dal +2,3% precedente risultando in crescita del 2,5% in termini nominali.
Su base mensile l'indice ha fatto segnare un incremento pari allo 0,7% dopo un decremento dello 0,7% precedente. Gli analisti avevano previsto un incremento pari allo 0,7%.
Nel mese di febbraio in Francia la bilancia commerciale ha segnato un deficit pari a 28,5 miliardi di euro, superiore a quello rilevato nel febbraio 2017 (21,5 mld di euro).
In Spagna, il Ministero dell'Occupazione ha reso noto che nel mese di marzo il numero dei disoccupati e' diminuito dell'1,37% rispetto al mese precedente, di 47.697 unità.

Si tratta del valore più basso in nove anni.In totale la disoccupazione ufficiale e' pari a 3,42 milioni di persone.
In Spagna Markit Economics ha comunicato che nel mese di marzo l'Indice IHS PMI manifatturiero è sceso a 54,8 punti dai 56 punti del mese precedente, segnalando comunque una solida espansione delle condizioni operative.
Le attese erano fissate su un indice pari a 54,7 punti. La lettura odierna evidenzia buone condizioni operative nonostante un lieve calo della produzione, su livelli minimi da sette mesi. Solida la crescita dei nuovi ordini.
Markit Economics ha reso noto che in Italia l'Indice IHS PMI Manifatturiero, nel mese di marzo e' sceso a 55,1 punti dai 56,8 punti di febbraio (consensus 55,6 punti).

Gli ultimi dati hanno rivelato che a marzo sia la produzione che i nuovi ordini sono aumentati a tassi più deboli, mentre si attenua al livello più basso dalla scorsa estate l'ottimismo delle aziende. Nonostante ciò, a causa dell'incremento del carico di lavoro, i livelli occupazionali sono aumentati nuovamente, mentre sul fronte dei prezzi, diminuiscono i tassi di inflazione dei costi di acquisto e di vendita.
Markit Economics ha reso noto che in Francia l'Indice PMI Manifatturiero, nel mese di marzo, si e' attestato a 53,6 punti dai 55,9 punti di febbraio, segnalando ancora un'espansione del settore manifatturiero, grazie all'incremento dei nuovi ordini e di una stabilizzazione dei livelli di produzione, ma in rallentamento rispetto ai record dei mesi precedenti e su livelli più bassi da 12 mesi.
In Germania Markit Economics ha pubblicato i dati relativi all'Indice IHS PMI Manifatturiero. Nel mese di marzo l'indice si è attestato a 58,2 punti in calo dai 60,6 punti di febbraio (consensus 58,4 punti), segnalando il più basso livello di crescita del settore degli ultimi mesi, in calo per il terzo mese consecutivo.
Dall'ultima indagine di Markit risulta che a marzo le condizioni operative del settore manifatturiero dell'eurozona sono migliorate al tasso più debole in otto mesi.

I tassi di espansione sono diminuiti in tutte le nazioni coperte dall'ultima indagine PMI e nei sottosettori dei beni di consumo, intermedi e di investimento. L'Indice finale IHS Markit PMI® del Settore Manifatturiero dell'Eurozona di marzo si è attestato a 56,6, valore invariato rispetto alla precedente stima flash e ulteriormente al di sotto del valore record di dicembre.
L'ultimo indice e la media del primo trimestre di 58,2 rimangono tuttavia indicativi di una solida crescita. Paesi Bassi, Germania e Austria sono state le nazioni a riportare i risultati migliori, ma anche tutte le altre nazioni coperte dall'indagine hanno osservato solidi tassi di crescita. L'aumento più debole è stato segnalato in Francia e in Irlanda.

L'ennesimo rallentamento del PMI riflette principalmente l'espansione più lenta della produzione manifatturiera e dei nuovi ordini ricevuti, entrambi in aumento al livello più basso da novembre 2016. Anche le esportazioni (incluse quelle intra eurozona), che però non compongono il PMI, sono diminuite al valore più basso in 15 mesi.
Nel Regno Unito Markit Economics ha comunicato che a marzo l'Indice IHS PMI Manifatturiero e' salito lievemente a 55,1 punti dai 55 punti di febbraio, segnalando il proseguimento dell'espansione del settore.

Si rafforza rispetto a febbraio la crescita della produzione, parzialmente compensata dalla diminuzione dei nuovi ordini e dell'occupazione. Le attese erano per un indice pari a 54,8 punti.
Aste in Europa:
- Il Tesoro spagnolo ha collocato 4,501 miliardi di Letras a 6 mesi e 12 mesi. Le Letras a 12 mesi (4,101 miliardi) hanno segnato un rendimento negativo pari allo 0,412%, dal -0,403% dell'asta di metà marzo.
Le Letras a 6 mesi, collocate per un totale di 400 milioni di euro, hanno segnato un rendimento del -0,469%, dal -0,461% registrato nell'asta precedente.
- In Francia l'Agenzia del Tesoro AFT ha collocato 5,789 miliardi di euro in bond (BTF) a breve termine. Nel dettaglio sono stati assegnati 3,496 mld di euro in BTF a 3 mesi con rendimento negativo al -0,573 %, dal -0,599% dell'asta del 26 marzo.

Sono poi stati assegnati 1,096 mld di euro in BTF a sei mesi con rendimento negativo al -0,576% dal -0,594% e 1,197 mld di euro in BTF a 12 mesi con rendimento allo -0,566% dal -0,570% dell'asta precedente.
Diminuiscono i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 647,175 miliardi di euro, dai 673,098 miliardi della lettura precedente.
Salgono a 189 milioni i prestiti marginali da 131 milioni della rilevazione precedente.
Spread BTP/Bund a 129 punti base nel pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta all'1,80%.
Deboli i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future di giugno scende a 159,26 punti (-0,10%) ed il Bobl future si attesta a 131,16 punti (-0,07%).
(CC - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.