-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 11 aprile 2018

Arriva il 730 precompilato: la dichiarazione “semplificata” contiene un miliardo di dati

(LaPresse)
Viva la semplificazione anche se si porta dietro un miliardo di dati. A tanto, infatti, ammonta la mole di informazioni che quest’anno l’Agenzia delle Entrate gestirà per consegnare a 20,5 milioni di contribuenti il 730 precompilato personale. Dovrebbe essere un modo per semplificare il rapporto con il Fisco, ma a volte finisce per ingarbugliarlo ancora di più.

La semplificazione

L’idea del modello precompilato è che il contribuente non debba più perdere ore a mettere insieme tutte le ricevute della farmacia e delle spese mediche, spulciando tra la mole di foglietti che danno diritto alle detrazioni. Il modello precompilato ha debuttato nel 2015, ma i primi anni le informazioni che il contribuente si trovava inserite non erano complete.

Le novità di quest’anno

Quest’anno il Fisco dovrebbe essere in grado di acquisire, in autonomia, i dati necessari alle denunce precompilate con una maggiore completezza di informazioni. Per capirci, non dovrebbero sfuggire all’erario le spese per la frequenza agli asili nido,  con tanto di bonus e rimborsi. In più nella precompilata entrano anche i pagamenti effettuati a favore degli enti terzo settore e i relativi rimborsi.

Le vecchie informazioni incrementate

Il potenziamento si aggira attorno al +4,3%, a 720 milioni, per i dati delle spese sanitarie. Nel sito sarà presente anche il “Modello Redditi” (ex Unico) precompilato. Per potervi accedere è necessario avere un profilo certificato da uno dei seguenti portali: Fisconline, Inps, NoiPa e Spid.

Come accedere dal web

L’Agenzia ha messo a disposizione dei cittadini un sito dove trovare informazioni utili sull’argomento: www.infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it. Da lunedì prossimo, 16 aprile sarà possibile controllare la correttezza dei dati presenti nel documento. Si può accedere sia dal sito web informativo oppure dal sito dell’Agenzia, www.agenziaentrate.gov.it, dalla sezione “Servizi”.

Le scadenze

Il 730 potrà essere inviato dal 2 maggio fino al 23 luglio, il modello Redditi può essere modificato dal 2 maggio e inoltrato telematicamente dal 10 maggio al 31 ottobre.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.