-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 3 aprile 2018

Analisi settimanale fondamentale sul prezzo del gas naturale

I future sul gas naturale hanno iniziato la settimana sotto pressione e si sono attestati sui livelli più bassi dal 12 febbraio, il 26 marzo i compratori si sono palesati arrestando la caduta dei prezzi a 2.610$, appena al disopra dell’ultimo minimo principale a 2.600$. L’acquisto è stato abbastanza consistente da generare, su entrambi i grafici giornalieri e settimanali, dei pattern che potrebbero indicare un trend rialzista.
I future sul Natural Gas di maggio si attestano a 2.733$, con un aumento di 100$ corrispondente al 3,80%.
L’inversione del trend del mercato è stata dovuta alle previsioni di basse temperature degli Stati Uniti settentrionali previste per la prima settimana di aprile.
NatGasWeather.com ha attribuito l’inversione del 26 marzo e il successivo rialzo dei prezzi ai “dati meteorologici che prospettano, per la prima settimana di aprile, un modello nordico con freddo più intenso negli Stati Uniti settentrionali, queste condizioni favoriranno alcuni periodi di freddo che perdureranno fino alla seconda settimana di aprile”.
Il 29 marzo, la U.S. Energy Information Administration (EIA) ha riportato che la richiesta di gas naturale per il weekend del 23 marzo è arrivata all’incirca a 63 miliardi di piedi cubi. I trader si aspettavano un’estrazione per 70 miliardi nonostante la media di 46 miliardi degli ultimi 5 anni.
Venerdì 23 marzo 2018 il gas disponibile in stoccaggio ammontava a 1.383 miliardi di piedi cubi in accordo con le stime dell’EIA, ciò rappresenta una diminuzione netta di 63 miliardi di piedi cubi rispetto alla settimana precedente. Le scorte erano 672 miliardi di piedi cubi in meno dell’anno scorso rispetto allo stesso periodo e 346 miliardi di piedi cubi al di sotto della media quinquennale di 1.729 miliardi di piedi cubi, comunque i 1.383 miliardi di piedi cubi di gas a disposizione rientrano nei range dei cinque anni.
May Natural Gas Settimanale

Previsioni
L’attenzione sarà incentrata sul meteo questa settimana dato che potrebbe essere un po’ troppo presto per reagire all’inizio della stagione di stoccaggio. I trader hanno già previsto che le scorte di fine inverno dovrebbero essere inferiori alla media. Tuttavia, non ne sono troppo preoccupati perché ritengono che ci sarà un lento processo che porterà ad incrementare lo stoccaggio, cambieranno però idea a riguardo delle forniture inferiori alla media se la disponibilità sarà bassa in aprile.
Tendo presento tutto ciò, riteniamo che l’azione dei prezzi della scorsa settimana sia stata guidata da una posizione short di copertura piuttosto che da un acquisto aggressivo. L’andamento potrebbe esser stato dovuto ad un’aspettativa di un’estrazione maggiore rispetto alla media per questo periodo dell’anno.
Se il rally di copertura di posizioni short continuerà questa settimana sarà determinato dalle previsioni nel lungo periodo.

I grafici mostrano chiaramente un paio di minimi a 2.600$ e 2.610$. Questo modello tecnico double-bottom verrà confermato quando i 2.831$ verranno accertati. In caso contrario, il mercato rischia di imbattersi in una zona di resistenza dai 2.720$ ai 2.774$ nel breve termine o una zona di resistenza a medio termine dai 2.775$ ai 2.817$.
.
This article was originally posted on FX Empire

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.