-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 12 marzo 2018

Tenaris, se non ora quando?

La settimana scorsa, il presidente Trump, ha firmata la controversa legge con la quale inasprirà entro le prossime due settimane le tariffe sull’import di acciaio ed alluminio. Post legge sui dazi, molte società si sono dette a dir poco preoccupate per il possibile aumento dei prezzi di queste materie prime, tuttavia vi sono alcune società che avranno un sensibile vantaggio da questa novità economica-politica.
 
Una di questa è l’italiana Tenaris. Con questa nuova legge, infatti, si dovrebbe avere un importante aumento nei prezzi dei tubi Octg (oil country tubular goods)negli usa, dove Tenarsi fattura circa il 40%. Tuttavia bisogna ricordare che la società importa le barre d’acciaio dai paesi del NAFTA e quindi potrà compensare l’aumento dei costi delle materie prime in Usa. Si stima che ad ogni 10% di incremento nei prezzi dei tubi OCTG negli Usa, Tenaris potrà avere un incremento del 15% dell’Ebitda 2019.
 
Dal punto di vista fondamentale, riteniamo quindi che Tenaris sia un ottimo buy e se ci aggiungiamo che il titolo ha appena confermato una classica figura d’inversione rialzista secondo l’analisi tecnica classica..bhe a voi la scelta del quando entrare!
 

Articolo a cura della Redazione RC
www.rischiocontenuto.net
 
  • Redazione RC

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.